10 dicembre 2016

Fiumicino – Villa Guglielmi, un ascensore per abbattere le barriere architettoniche

“Era doveroso – dichiara l’assessore alla Cultura Daniela Poggi – costruire un ascensore in uno dei luoghi simbolo del Comune di Fiumicino, un palazzo storico dove al primo piano si trovano la biblioteca e gli uffici comunali e all’ultimo piano locali che possono essere utilizzati per mostre ed eventi culturali, abbattendo dunque le barriere architettoniche e consentendo a tutta la cittadinanza l’accessibilità e la fruibilità dell’intero edificio. In questo modo, grazie all’intervento che a breve realizzerà l’Assessorato ai Lavori Pubblici, in accordo con la Sovrintendenza Speciale ai Beni archeologici di Roma, Villa Guglielmi diventerà conforme alla normativa per il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche previste dal Decreto Ministeriale n°236 del 14 giugno 1989. Finalmente siamo riusciti a superare gli ostacoli di tanta burocrazia.  Era un progetto che volevamo portare al traguardo sin dall’inizio e ora ci siamo riusciti. Non ritenevamo giusto che una biblioteca esistente ancora prima che noi ci insediassimo non permettesse ai portatori di disabilità di poter vivere quegli ambienti. Per noi esserci riusciti è motivo di grande orgoglio. L’assessorato alle Pari Opportunità ora offre a tutti la condivisione di spazi meravigliosi, quali quelli dei piani superiori di Villa Guglielmi, abbattendo le barriere  esistenti”.
“L’intervento –spiega l’assessore ai Lavori Pubblici, Angelo Caroccia- consiste nella realizzazione di un ascensore esterno adiacente al vano scala principale. Avrà una portata di 630 kg e sarà capace di trasportare otto persone. L’impianto sarà a trazione elettrica in modo da ridurre al minimo il volume del nuovo elemento e le modifiche all’edificio esistente. Il sistema utilizzato permetterà un notevole risparmio energetico, grazie a una gestione ottimale della corrente e a una riduzione significativa delle sollecitazioni elettromeccaniche. In prossimità del pulsante di chiamata sarà installata una targa tattile e visiva che informa sulle destinazioni o sui servizi che si raggiungono ai vari livelli. La cabina sarà dotata di un sistema vocale automatico capace di informare i passeggeri del numero o della denominazione del piano raggiunto, con l’eventuale aggiunta di altre indicazioni sui servizi presenti a quel piano espressi in italiano ed in inglese. La pulsantiera sarà contrassegnata con numeri e lettere in braille e in caratteri ingranditi e a rilievo per gli ipovedenti e per i non vedenti che non conoscono il braille”.

About Emanuele Bompadre 8291 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.