10 dicembre 2016

Codacons: “Chiediamo al Premier Renzi e a tutte le Regioni di lanciare anche nel nostro paese il Black Friday per venerdì 11 dicembre”

Mentre negli Stati Uniti e in Gran Bretagna anche quest’anno si è celebrato il consueto “Black Friday” con sconti eccezionali nei negozi per gli acquisti di Natale, nel nostro paese i consumi legati alle festività natalizie hanno subito negli anni della crisi economica una abnorme contrazione pari a -8,2 miliardi di euro.
Lo denuncia oggi il Codacons, che chiede a Governo e Regioni di adottare misure sugli acquisti analoghe a quelle in vigore con grande successo nei paesi anglosassoni.
Nel 2007 “l’effetto Natale”, ossia i maggiori consumi per spese natalizie effettuate nel mese di dicembre presso negozi, grande distribuzione e centri commerciali, è stato pari a 18 miliardi di euro. Nel 2014, invece, la spesa degli italiani nell’intero periodo natalizio per i vari settori (alimentare, viaggi, regali, casa, ecc.) si è fermata a quota 9,8 miliardi di euro. Ciò significa che in 7 anni le famiglie del nostro paese, a causa della crisi economica, hanno ridotto i consumi legati alle feste del -45,5%, tagliando le spese natalizie per la maxi cifra di 8,2 miliardi di euro.
Tutte le previsioni per il Natale 2015, tuttavia, segnalano una inversione di tendenza, e fanno sperare in una lieve ripresa dei consumi con un giro d’affari che, secondo il Codacons, dovrebbe superare di poco i 10 miliardi di euro.
“Chiediamo al Premier Renzi e a tutte le Regioni di lanciare anche nel nostro paese il Black Friday per venerdì 11 dicembre, una giornata di offerte speciali e super-sconti nei negozi, come forma di sostegno al commercio e alle famiglie – afferma il Presidente Carlo Rienzi – E’ semplicemente assurdo che in tutti i paesi civili ci siano iniziative speciali sul fronte del commercio e delle spese di Natale, mentre l’Italia resta l’unico paese che consente gli sconti solo dopo la fine delle festività, quando cioè i portafogli dei consumatori sono già svuotati”.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5989 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.