7 dicembre 2016

Calcio – II° Categoria, Ssd Colonna, non c’è… trucchi e non c’è inganno: “La classifica è bugiarda”

Il Colonna batte finalmente il primo colpo. La squadra del presidente Giancarlo Urgolo e di mister Luca Esuperanzi ha trovato domenica scorsa la prima vittoria nel girone H di Seconda categoria grazie al 3-1 casalingo inferto al Real Castro dei Volsci. Decisiva la doppietta del subentrato Damiano Trucchi, esterno offensivo classe 1995 che è stato autore di una doppietta nel giro di poco più di venti minuti. «Una gara cominciata con qualche difficoltà visto che nel primo tempo gli avversari erano pure passati in vantaggio – racconta Trucchi – Poi nella ripresa abbiamo pareggiato i conti con un gol di Gerardi e in seguito è arrivata la mia doppietta». Fantastica la prima marcatura con Trucchi che ha inventato una perfetta parabola dalla trequarti d’attacco sorprendendo completamente il portiere ospite, mentre la seconda marcatura gli è stata offerta su un “piatto d’argento” da Bartoli. Per il giovane esterno ex Lupa Frascati e Gioc Cocciano, tra l’altro, sono i primi gol con la maglia di una prima squadra: «Sono contento soprattutto perché ho ripagato la fiducia del mister che nella gara precedente mi aveva schierato titolare senza avere dal sottoscritto le dovute risposte sul campo. Devo dire, comunque, che in passato mi sono accorto di incidere meglio a partita in corso, ma non diciamolo troppo forte» sorride Trucchi. Il Colonna ha cinque punti in classifica dopo altrettanti turni di campionato. «Ma la classifica è molto bugiarda. Abbiamo perso tre gare di misura e poi pareggiato la precedente: ci è mancata un po’ di incisività sotto porta, ma sono certo che è stata pura casualità perché abbiamo giocatori di valore. Risaliremo presto». Nel prossimo turno il Colonna sarà ospite del Real 100Celle che è una delle tre capoclasse assieme a Atletico Colleferro e Città di Montecompatri. «Non li conosco, ma se sono primi ci sarà un motivo – dice Trucchi – Noi, comunque, andiamo a Roma senza paura e con la giusta umiltà». Con la doppietta l’esterno si è candidato ad una maglia da titolare. «Non ho mai fatto problemi, rispetterò come sempre le scelte del mister».