10 dicembre 2016

Gaeta – Calegna B5 comparto A, sbloccato l’iter in stand by da 25 anni

Piano di Zona Calegna, sottozona B5 di PRG, comparto A: l’Amministrazione Comunale, guidata dal Sindaco Cosmo Mitrano, sblocca l’impasse durato ben 25 anni e rilascia i permessi per costruire alla Cooperativa Lazio Costruzioni (CO.LA.CO).

Consegnati ufficialmente, martedì 20 ottobre u.s., nell’Aula Consiliare del Palazzo Comunale, dal Sindaco Cosmo Mitrano e dall’Assessore all’Urbanistica Pasquale De Simone, al Presidente della CO.LA.CO. Bruno Ciccacci, 22 permessi per costruire attesi da un quarto di secolo. A breve ne saranno rilasciati altri 18.

Un’attesa irragionevolerimarca il Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano –  Un disagio ed una conflittualità che, ancora oggi, creano diffidenza da parte dei privati ad instaurare un rapporto di leale collaborazione con la Pubblica Amministrazione. Superando tale logica di contrapposizione abbiamo lavorato sodo, ci siamo attivati con solerzia e operatività per soddisfare un bisogno primario dei cittadini, per dare forma e sostanza al diritto all’abitazione.  Se negli anni passati nulla è stato fatto per rispondere in modo certo alle esigenze abitative della nostra città, è solo perché si voleva far passare per un favore ciò che in realtà è un diritto del cittadino. La nostra Amministrazione punta a cancellare questo passato,  fatto di inutili e false attese e  annose pratiche burocratiche: noi siamo per un rapporto chiaro con il cittadino al quale va detto ciò che si può fare e ciò che non si può fare”.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti nel settore urbanistico in generale, ed in particolare a Calegna – aggiunge il Primo Cittadino –  dove abbiamo portato fuori dalle sabbie mobili le procedure per la realizzazione di abitazioni avviate dalla Cooperativa CO.LA.CO ben 25 anni fa. Sabbie mobili create da una burocrazia amministrativa  distratta ed inefficiente. Il rilascio dei permessi oggi è un vero successo della nostra Amministrazione, i cui meriti vanno principalmente attribuiti all’Assessore all’Urbanistica, De Simone, al suo impegno fermo e costante e alle sue capacità di mediazione con i cittadini”.

L’iter per la realizzazione di 40 alloggi nell’area del Piano di Zona Calegna sottozona B5 di PRG, comparto A era stato, infatti, avviato nel lontano 1990: inerzia, silenzio, inefficienza amministrativa si sono alternati in 25 anni, determinando una situazione stagnante, incancrenita nelle maglie di un apparato amministrativo dormiente.

L’Amministrazione Comunale, guidata dal Sindaco Mitrano, in poco più di tre anni ha raggiunto un obbiettivo che per i passati governi cittadini sembrava impossibile: nel 2012 appena insediata ha rimesso in moto la macchina amministrativa in stand by, e già  nel 2013 ha svolto i lavori di adeguamento delle opere di urbanizzazione primaria e secondaria, realizzando la  viabilità pubblica di attraversamento e relative sottoreti del Piano di Zona Calegna sottozona B5 di PRG. Interventi finalizzati alla creazione di nuovi insediamenti abitativi.

Non voglio esercitarmi nel ping pong delle responsabilitàafferma l’Assessore De Simone – ma rivendico con orgoglio la determinazione e la costanza nel raggiungimento degli obbiettivi politico – amministrativi prefissati. Dopo il comparto edilizio sottozona C3 di PRG, con lo sblocco di Calegna B5 e l’intervento residenziale autorizzato, si va a completare il comprensorio di Calegna che, a questo punto, inevitabilmente si candida a diventare sempre più centro urbano sia residenziale che commerciale, abbandonando quell’etichetta di periferia  che le era stata attribuita dal PRG del 1973″.

A Gaeta è stato raggiunto un record europeotiene a precisare con ironia il Pres. Ciccacciin nessun paese comunitario si è mai dovuto aspettare 25 anni per il completamento  dell’iter per il rilascio dei permessi di costruzione! Festeggiamo oggi le Nozze d’Argento con il Comune, dopo aver seguito un percorso ad ostacoli che sembrava non finisse più. Grazie al Sindaco Mitrano, all’Assessore De Simone e  a tutta la sua Amministrazione la procedura amministrativa è stata ultimata. E non c’e stato bisogno di chissà quali oberanti operazioni burocratiche: semplicemente impegno, costanza, determinazione  e operatività, doti che vanno ampiamente riconosciute al nostro Sindaco e a tutta la sua squadra”.

About Giovanni Soldato 2969 Articoli
Giovanni Soldato, specialista della fotografia.... secondo lui, ottima penna sia in ambito sportivo ma soprattutto nell'ambito dei motori. Nato a Barberino del Mugello appena ha tempo mette le due ruote in pista. Collaboratore de Il Tabloid cura la provincia di Latina, le notizie nazionali e dall'estero.