Fiumicino – Differenziata, il Comitato Rifiuti Zero “consiglia” l’amministrazione

Da qualche giorno è stata estesa  la raccolta differenziata porta a porta anche nelle località di Palidoro, Tragliata, Tragliatella, Testa di Lepre ed Aranova. Anche stavolta, come già accaduto in passato, si sono purtroppo ripresentati gli stessi disservizi ed inefficienze riscontrate nelle località per prime avviate al pap tre anni fa ed è per questo motivo che riproponiamo i suggerimenti e le proposte che da tempo sottoponiamo, inascoltati, all’Amministrazione.

Rifiuti Zero è un obiettivo comune, sicuramente è il nostro obiettivo,  e sono necessari la massima collaborazione ed impegno di tutte le parti interessate per raggiungerlo, Amministrazione, gestore del servizio e cittadini.

  • Campagna informativa: è necessaria per garantire che il nuovo sistema venga avviato nelle migliori condizioni possibili e possa produrre risultati positivi. I cittadini devono essere informati non solo su come differenziare i propri rifiuti, riconoscere i materiali e capire in quale mastello conferirli, ma anche sulle motivazioni che impongono la raccolta differenziata di qualità. Occorrono informazioni circa le conseguenze di una raccolta indifferenziata o di una differenziata fatta male, l’inquinamento e gli inevitabili impatti negativi sulla salute umana ed animale e l’ambiente. Sarebbe utile e necessario spiegare cosa significhi vivere vicino ad una discarica, ad un inceneritore, ad un biogas o ad altro impianto di trattamento rifiuti, mettere in evidenza quanto stretta sia la connessione tra rifiuti-salute-ambiente, quanto sia più facile ammalarsi e sempre più in giovane età quando si è esposti ad agenti inquinanti (come lo sono anche i rifiuti). La Campagna informativa dovrebbe riguardare anche un approfondimento sui consumi per favorire il passaggio da un consumismo usa e getta ad un acquisto ed uso consapevole dei prodotti, preferendo quelli con pochi imballaggi sicuramente recuperabili come materia prima-seconda, quelli provenienti da coltivazioni controllate e garantite, quelli venduti a peso (alla spina, ecc.).
  • Evasione: l’evasione è di vari tipi, c’è quella totale, quella parziale, quella di chi non riesce ad iscriversi perché non è titolare di un contratto regolarmente registrato ma è “ospite” di qualcuno e quel qualcuno non gli fornisce i dati catastali, la planimetria ecc., ci sono i nuclei familiari conviventi, ci sono le seconde case che sono a ruolo come tali (e quindi pagano una TARI inferiore) ma sono abitate tutto l’anno…Se oggi ,a distanza di anni dalla sua iscrizione in anagrafe il Signor X ancora evade la TARI vuol dire che la Fiumicino Tributi non controlla regolarmente neanche l’anagrafe della popolazione residente, ossia non incrocia i propri dati con quelli che gli fornisce il comune quotidianamente aggiornati.
  • Analisi del territorio: prendendo come riferimento esemplificativo Aranova si scopre che per il comune di Fiumicino diverse strade, ad esempio via Bonarcado, pur stando vicinissime ad Aranova, sono inserite nella località di Maccarese ed altre, come via Benetutti, risultano essere a Torrimpietra. Queste strade come sono state state considerate nel progetto relativo alla raccolta pap di Aranova? E chi vi risiede in quale elenco è inserito? A quale calendario di raccolta deve fare riferimento?  A Castel Campanile  alcune vie vengono considerate  Palidoro ed altre Tragliatella e ancora oggi alcuni cittadini non sanno quale calendario seguire. Ogni località dovrebbe inoltre essere studiata anche da un punto di vista urbanistico, della viabilità, del tipo di insediamento residenziale, ecc.. questo studio è necessario per poter adottare in ciascuna località la modalità di pap più adeguata;
  • Consegna dei mastelli: sarebbe utile che venissero consegnati i mastelli anche a coloro che non sono regolarmente iscritti TARI. La semplice registrazione di chi effettua il ritiro dei mastelli consentirebbe al cittadino “evasore” o “distratto” di iniziare subito a differenziare i propri rifiuti e nello stesso tempo l’amministrazione potrebbe procedere, dopo la necessaria verifica d’ufficio, al recupero degli evasori. Se questo metodo fosse stato adottato dall’inizio si sarebbero recuperate in modo veloce e semplice moltissime posizioni irregolari. Se la scelta dell’amministrazione resterà quella adottata sino ad ora (ti do i mastelli previa presentazione della ricevuta tari) allora andrebbe spiegato ai cittadini come regolarizzarsi, ossia munirsi di copia dell’atto di proprietà della casa o del contratto di affitto registrato, della planimetria con misure dell’abitazione, della fotocopia del proprio documento di riconoscimento e quindi di andare a Fiumicino presso gli uffici della Fiumicino Tributi. Presso l’Ufficio di Palidoro, la sede comunale più vicina alle località avviate ora al pap, dove è soltanto possibile effettuare la protocollazione della domanda, ma non avere eventuali informazioni e chiarimenti.
  • Equità fiscale: le modalità di raccolta porta a porta sono diverse fra le varie località tanto che in alcune (Tragliata, Tragliatella, Testa di Lepre e Castel Campanile ricompreso nella località di Tragliatella) la raccolta è effettuata una volta a settimana o ogni quindi giorni, se non addirittura eliminata come per i rifiuti organici a partire da metà giugno o forse fine anno, in altre è effettuata due/tre volte a settimana. Dal momento che siamo tutti cittadini di Fiumicino e che gli onesti pagano le tasse a prescindere da dove abitano, sarebbe necessario rivedere anche la TARI proporzionandola al tipo di servizio erogato. Di certo andrebbero anche rivisti i calendari di raccolta per rendere la stessa più adatta alle effettive necessità dei cittadini. Se pensiamo a Testa di Lepre, Tragliata e Tragliatella dove sempre troppo spesso si verifica la sospensione dell’acqua corrente e dove esiste un’ordinanza del Sindaco che ne vieta l’uso alimentare appare evidente che la raccolta della plastica una volta ogni due settimane sia del tutto inappropriata.

loading...
Informazioni su Emanuele Bompadre 9926 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.