5 dicembre 2016

San Felice Circeo – Scoperto “Miniparket” che spacciava pasticche di oppio

I finanzieri della brigata di Sabaudia, durante uno specifico servizio  antidroga hanno posto fine allo spaccio di sostanze stupefacenti perpetrato all’interno dei locali commerciali di un minimarket di San Felice Circeo (Lt), gestito da un cittadino indiano.
Il negoziante, queste le iniziali, S.R., di anni 37, residente a San Felice Circeo, è stato sorpreso dai finanzieri per l’occasione appostatisi nelle immediate vicinanze del minimarket, intento a consegnare nelle mani di un connazionale, alcune pasticche di colore blu.

Le fiamme gialle di Sabaudia decidevano, quindi, di fare irruzione nel negozio appurando, dopo un’accurata perquisizione al locale e personale, l’effettiva detenzione di circa 100 compresse di colore blu denominate “spasmo-proxivon”, abilmente occultate all’interno di una valigetta 24 ore.
L’esame delle compresse attraverso il “drop-test”, ha permesso di accertare l’effettiva presenza di principi attivi appartenenti alla famiglia degli “oppiacei”.
L’uomo ha provato a giustificarne il possesso dichiarando che ne faceva uso personale per fini curativi, specificando che nel paese d’origine, l’India, di tale farmaco ne è autorizzata la  somministrazione ai pazienti.

Il servizio sanitario nazionale, di tale pseudo-farmaco, ne vieta l’importazione, la vendita e la libera somministrazione, senza la prescritta autorizzazione medica, considerato quindi sostanza stupefacente a tutti gli effetti.

Le compresse, “spasmo-proxivon”, sono state sottoposte a sequestro, ai sensi dell’art. 354 C.P.P., ed il cittadino indiano è stato deferito all’autorità giudiziaria per violazione all’art. 73, comma 5, del d.P.R. Nr. 309/1990.