5 dicembre 2016

Campidoglio – Parte il restyling di Porta Metronia

A Piazzale Metronio saranno finalmente eliminati i new jersey e le transenne che da circa sei anni regolano il flusso veicolare. Con l’occasione saranno realizzati, oltre alla rotatoria, gli spartitraffico e gli altri elementi di arredo urbano adatti alla messa in sicurezza della viabilità. Un intervento che punta anche al ripristino del decoro dell’area, visto che saranno eliminate le strutture mobili di plastica con le quali è composta attualmente la rotatoria. Il Consorzio Metro C è pronto ad iniziare l’intervento, realizzato interamente a suo carico, nelle 24 ore successive alla consegna delle aree da parte di Roma Metropolitane, in programma per mercoledì 6 maggio.

Il progetto esecutivo, già approvato dall’Ufficio Città Storica, prevede inoltre che i materiali da utilizzare siano in linea con quelli usati a suo tempo negli adiacenti giardini realizzati accanto alle Mura.

L’intervento nel suo complesso garantirà al piazzale anche la sistemazione idraulica, con pendenze e caditorie, atta a favorire il deflusso delle acque piovane, ora inesistente.

I lavori saranno compatibili con il cantiere previsto per la realizzazione della Stazione Amba-Aradam Ipponio della Linea C della metropolitana. In questo modo il Campidoglio, a differenza di quanto fatto finora, anticiperà la sistemazione dell’area di Piazzale Metronio senza rimandarla alla realizzazione della Stazione Metro e lo farà ottimizzando le risorse pubbliche, poiché tutti gli interventi in programma non saranno danneggiati dai prossimi cantieri.

“Con questo intervento saniamo una ferita durata per troppo tempo, una rotatoria in plastica a ridosso delle mura romane, nata come provvisoria e rimasta per quasi sei anni. Il Consorzio Metro C si farà carico del costo dell’intervento, che riqualificherà piazzale Metronio, ancora prima del termine dei lavori per la stazione Amba-Aradam Ipponio. Regaliamo così, senza spese per l’amministrazione, una nuova opera di viabilità e decoro urbano, attesa da tempo dai cittadini”. Lo dichiarano, in una nota congiunta, il sindaco di Roma Ignazio Marino e l’assessore ai Lavori Pubblici Maurizio Pucci.