Ostia, via Forni, altro blitz per una casa occupata dagli Spada

Vigili Roma



Continuano le operazioni di ripristino della legalità all’interno del patrimonio di Edilizia residenziale pubblica. Questa mattina oltre 150 agenti del Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale sono intervenute in via Forni, a Ostia, per il recupero di una casa popolare illecitamente occupata dalla famiglia di Silvano Spada.

Ostia, blitz a via Forni in una casa occupata dalla famiglia Spada

L’intervento, coordinato dal Comandante generale della Polizia Locale Antonio Di Maggio, ha visto il supporto del reparto mobile diretto dal commissariato “Lido” della Polizia di Stato. L’operazione si inserisce in un’ampia attività di recupero del patrimonio immobiliare comunale e di sottrazione dello stesso all’illegittima gestione da parte di sodalizi criminali a carattere familiare.

La dichiarazione di Giuliana Di Pillo

Soddisfazione espressa su Facebook dalla Presidente del X Municipio Giuliana Di Pillo.

Continua l’intervento di contrasto all’illegalità nel X Municipio. Stamattina è stata sgomberata, ad Ostia, un’altra casa popolare occupata abusivamente da un membro della famiglia Spada.
Non possiamo accettare che persone senza alcun titolo utilizzino immobili comunali, togliendone il diritto a coloro che sono regolarmente in graduatoria.
Finalmente si sta ristabilendo l’ordine a fronte di una deregulation che da anni molti hanno fatto finta di non vedere.
Il mio profondo ringraziamento va alla Polizia Locale di Roma Capitale ed alla Polizia di Stato, impegnate in questa operazione e nel ripristino della legalità.

Il consigliere di CasaPound Luca Marsella

Il consigliere di CasaPound Luca Marsela ha voluto sottolineare la sua posizione “invitando”, in questo periodo di sgomberi a procedere con i controlli e gli sgomberi sulla Vittorio Emanuele.

Ad Ostia c’è anche un’ex colonia occupata abusivamente da 20 anni da centinaia di immigrati che spacciano droga ad ogni ora del giorno. Sindaca Raggi perché lì non si interviene?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.