Mercato coperto di Fiumicino: solo l’M5S dalla parte dei cittadini

mercato coperto

Il 22 novembre si è tenuto il Consiglio Comunale in cui è stata discussa la Mozione presentata dal Movimento5Stelle
per chiedere a Montino ed ai suoi di rivedere il progetto del parcheggio multipiano che dovrebbe sorgere dove
attualmente c’è il mercato coperto di via degli Orti.

Come prevedibile il Sindaco ha ribadito le sue posizioni senza tenere conto della petizione firmata da moltissimi
cittadini, che gli chiedevano di tornare sulle proprie idee e tutelare quello che è uno dei simboli storici del nostro
Comune, e di valorizzarne le caratteristiche ai fini di un rilancio turistico e dei nostri prodotti De.Co.
Come se non bastasse Montino ha inoltre dichiarato che in maniera funzionale all’isola pedonale di Torre
Clementina dovranno essere fatti altri parcheggi, ed ha espressamente menzionato lo Stadio Desideri al posto del
quale, a suo parere, dovrebbe sorgere un parcheggio per “liberare” l’area della Darsena.

La consigliera Velli del M5Stelle ha fatto notare al Sindaco che piuttosto che distruggere un altro pezzo della storia di
Fiumicino come il Desideri, sarebbe più opportuno realizzare un parcheggio nell’area della vecchia centrale Enel,
dove ricordiamo non è stato fatto ancora nulla, nonostante le tante parole ed i 25.000 Euro spesi per
l’inaugurazione!!

Se la pedonalizzazione di Torre Clementina è un’idea condivisibile, non può che destare grandi perplessità la
realizzazione di un parcheggio multipiano sopra al mercato.
Sebbene si parli di delocalizzare in tempi brevi gli operatori del mercato stesso per cominciare i lavori, il progetto in
questione non è ancora stato presentato in Commissione e , né la consigliera Velli, che pure ne ha chiesto
ufficialmente copia, né gli altri consiglieri, hanno mai potuto prenderne visione in quanto, a detta di Sindaco e
Assessori, non esiste ancora una proposta definita.

È decisamente strano quindi che invece sia stato pubblicato qualche tempo fa su un giornale locale un progetto con
tanto di disegno e dettagli, confermati poi dalle poche informazioni verbali fornite da Sindaco e Consiglieri durante il
Consiglio Comunale!

Dalle informazioni racimolate si evince che si tratterebbe di una struttura ricoperta di legno che dovrebbe ospitare
100 auto e 22 esercizi commerciali, affermazioni che non possono che destare altra preoccupazione, in quanto per ospitare 100 auto su quell’area sarebbe necessario costruire addirittura 2 piani rialzati, realizzando in pratica una struttura lunga circa 45 mt e alta 7,50 mt cioè una palazzina di 3 piani!

Dal disegno sul giornale l’altezza è ben visibile, così come è visibile la rampa interna di accesso per le auto che presumibilmente prenderà il posto dei banchi, lasciando gli esercizi commerciali con vetrine rivolte verso l’esterno,
snaturando di fatto la stessa essenza del mercato coperto e realizzando piuttosto al suo posto un piccolo centro
commerciale moderno, anonimo e altamente impattante sull’architettura del borgo.

In assenza di diretta streaming per mancanza di fondi (!) , tutta la maggioranza ha espresso voto contrario alla
Mozione del M5Stelle a sostegno della petizione dei cittadini, mentre chi dai giornali dichiarava a gran voce di
sostenere il mercato, alla fine non si è nemmeno presentato in aula…

In conclusione molta confusione, poche informazioni concrete e troppe chiacchiere, comprese le millantate
dichiarazioni favorevoli di alcuni operatori che invece sono tra i firmatari della petizione per chiedere a Sindaco e
Giunta di non distruggere il mercato coperto e il borgo che lo circonda.
Se volete ditelo pure a Montino, ma che poi il Sindaco ascolti i suoi concittadini è tutta un’altra storia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*