Ducati, GP della Comunità Valenciana: In caccia per il titolo

Lo sapevate…?

– Andrea Dovizioso diventerebbe Campione del Mondo solo vincendo la gara ed in contemporanea Marquez non deve terminare meglio di dodicesimo.

– Questa è la prima volta in cui un pilota della Ducati ha di nuovo l’opportunità di aggiudicarsi il titolo da quando Stoner vinse il campionato nel 2007.
– Con la doppietta di Dovizioso e Lorenzo in Malesia è la quarta volta che le Ducati terminano prima e seconda in MotoGP. La prima volta fu a Valencia 2006 con Troy Bayliss e Loris Capirossi.
– Per dodici volte i piloti ufficiali Ducati sono saliti entrambi sul podio in MotoGP. La prima volta si verificò al GP di Malesia del 2005 con Capirossi primo e Checa terzo.
– Andrea Dovizioso è il pilota Ducati che è salito sul podio più volte congiuntamente al suo compagno di squadra. Dal Qatar 2015 Andrea ha totalizzato ben 7 podi in compagnia del suo coinquilino di box.
– Nel 2006 Troy Bayliss vinse il Campionato mondiale Superbike con Ducati e per la gara conclusiva della MotoGP a Valencia, fu chiamato a sostituire all’interno del Ducati Team l’infortunato Gibernau. Bayliss vinse la gara, nonostante fosse trascorso un anno dalla sua ultima apparizione in MotoGP ed il successo in gara coincise anche con la sua ultima presenza in quella categoria.
– Ducati ha totalizzato due vittorie a Valencia: nel 2006 con Troy Bayliss e nel 2008 con Casey Stoner.
– Jorge Lorenzo ha vinto quattro volte a Valencia, tutte ottenute in MotoGP nel 2010, 2013, 2015 and 2016. La vittoria dello scorso anno è, per il momento, il suo ultimo successo in MotoGP. Jorge è anche il pilota che detiene il maggior numero di successi in MotoGP sul circuito valenciano.
– Nel 2006, Lorenzo vinse nove gare in classe 250cc, ma nonostante questo impressionante numero di successi arrivò all’ultima gara di Valencia ancora in lizza per il titolo con Andrea Dovizioso. Lorenzo riuscì poi a conquistare il suo primo titolo mondiale in quella occasione.
– Valencia celebra il suo diciannovesimo anno di presenza nel calendario MotoGP. Quest’anno sarà il sedicesimo anno consecutivo in cui il circuito valenciano ospita la gara conclusiva della stagione.
– Il circuito Ricardo Tormo prende il nome dal primo pilota valenciano capace di laurearsi Campione del Mondo. E’ la seconda pista più corta nel calendario mondiale, ed una delle più lente, vista la media di soli 160 km/h. Ciò si verifica in quanto i piloti sono costretti ad affrontare ben cinque curve con velocità inferiore ai 100 km/h.
– La frenata più impegnativa dell’intero circuito si verifica alla curva 1, dove si passa da 330 km/h a 128 km/h, percorrendo 261 metri in 4.3 secondi. Alla curva 12 invece si effettua la maggior pressione sulla leva del freno con un carico di 6.4 kg.

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 9903 Articoli

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell’universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E’ per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*