Frosinone, sabato 21 ottobre la Festa della Scuola e della Costituzione

Si terrà sabato 21 ottobre, dalle 9.30, presso il Campo “Zauli”, la sesta edizione della Festa della Scuola e della Costituzione, istituita cinque anni fa dall’amministrazione Ottaviani per promuovere la cultura dell’aggregazione tra gli studenti delle scuole elementari e medie del capoluogo che, ogni anno, in occasione dell’apertura dell’anno scolastico, sottolineano, con la lettura di un articolo della Costituzione, il valore dell’Atto fondamentale della Repubblica italiana. Il tema che sarà affrontato sabato e che sarà anche oggetto delle rappresentazioni artistiche e musicali degli studenti dei quattro comprensivi, sarà quello dell’art. 9 del Dettato Costituzionale: “La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione”.

“L’evento che abbiamo introdotto nel corso degli ultimi anni – ha dichiarato il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani – e dunque, la festa della Scuola e della Costituzione, rappresenta un momento di forte coesione sociale tra gli studenti e le famiglie delle scuole del capoluogo. Inoltre, la possibilità di sviluppare una riflessione, ogni anno, su un articolo diverso del Dettato costituzionale, incoraggia ed aiuta gli studenti ad approfondire lo studio della Carta fondamentale, frutto di una sintesi tra le diverse impostazioni culturali e politiche del 1948, patrimonio di una nazione e di un popolo intero. L’art.9, in particolare – ha proseguito il sindaco Ottaviani – mostra tutta la lungimiranza dei Padri Costituenti e l’originalità della nostra Carta, grazie all’introduzione, tra i principi fondamentali, dello sviluppo della cultura, della ricerca scientifica e tecnica, oltre alla tutela e alla salvaguardia del patrimonio storico, artistico ed ambientale”.

In caso di maltempo la manifestazione verrà spostata al Palazzetto dello Sport, in zona Casaleno.

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 9846 Articoli

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell’universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E’ per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*