Roma, controlli amministrativi: chiusa una sala gioca a Magliana



 

Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato San Paolo, hanno chiuso coattivamente una sala giochi in via Fauglia alla Magliana.

Qualche tempo fa, un assiduo frequentatore del locale, era stato trovato morto a causa di un’overdose, nel bagno dello stesso locale.

Le successive indagini degli investigatori della Polizia di Stato diretti da Massimiliano Maset, oltre ad evidenziare diverse violazioni amministrative, hanno verificato che le attività all’interno della sala giochi erano, di fatto, gestite da personale non autorizzato.

Gli agenti hanno accertato inoltre che, il locale si trova in una zona che è, spesso, ritrovo di  spacciatori e tossicodipendenti.

A seguito di ciò, il Questore Guido Marino, ha emesso nei confronti del titolare, un decreto di sospensione per 45 giorni e la revoca della licenza rilasciata per le raccolta delle scommesse e la sala video giochi.

Ieri la sala è stata chiusa coattivamente dalla polizia, con l’apposizione dei sigilli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.