Fratoianni: “È naturale che la destra non capisca le ragioni dello sciopero generale”



È naturale che la destra non capisca le ragioni dello sciopero generale indetto da CGIL e UIL.
A loro dei lavoratori non importa nulla. Lo hanno già dimostrato sul salario minimo. Questo governo non vuole aiutare chi è in difficoltà.

È chiaro a tutti

E non mi stupisce nemmeno Salvini, che accusa i lavoratori che mandano avanti questo Paese di cercare il “weekend lungo”. Forse il ministro non sa che i lavoratori rinunciano ad un giorno di stipendi pur di scioperare.
Ma in fondo lui, di lavoro e diritti, che ne sa?
Non comprendo invece la pronuncia dell’autorità garante, che ripete quanto dice il governo invece di esercitare la propria indipendenza.
Lo sciopero è l’arma dei più deboli. Spesso l’unica. E senza di quella, sarebbero alla mercé dei potenti e furbi di turno.
I sindacati fanno bene a confermare lo sciopero e a non rispettare questi divieti ingiustificati. Noi siamo con loro.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Fratoianni: "È naturale che la destra non capisca le ragioni dello sciopero generale"

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 27475 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.