Fratoianni: “Nel 2022 il potere d’acquisto di stipendi e pensioni in Italia è crollato del 22%”

fratoianni



Nel 2022 il potere d’acquisto di stipendi e pensioni in Italia è crollato del 22%, mentre il fatturato complessivo delle medie e grandi imprese è cresciuto del 30,9%, con un aumento vertiginoso dei profitti.
In sostanza le imprese hanno aumentato i prezzi dei prodotti, generando l’inflazione, mentre gli stipendi andavano indietro.

Non lo dice Fratoianni, ma Mediobanca

In sostanza, in Italia c’è la patrimoniale sui lavoratori, che serve a far arricchire i ricchi, e si chiama inflazione.
Per questo serve il salario minimo e serve adeguare gli stipendi all’inflazione.
Ma Meloni non ne tiene conto, si oppone all’aumento dei salari e continua a proteggere i ricchi, a danno di milioni di lavoratori e pensionati.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Fratoianni: "Nel 2022 il potere d’acquisto di stipendi e pensioni in Italia è crollato del 22%"

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 28043 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.