M5S, Trancassini (FdI): “Hanno perso deputati perché non sono stati coerenti”

Paolo Trancassini



“Dal punto di vista dell’equilibrio del governo non è cambiato granché”, dopo la scissione del Movimento 5 Stelle, che ha portato Luigi Di Maio a fondare un altro gruppo e la Lega ad essere il primo partito. Lo afferma ai microfoni di iNews24 Paolo Trancassini, deputato di Fratelli D’Italia: “Noi contestiamo che in un momento storico come questo, il Governo non sia abbastanza forte e con le idee chiare perché la maggioranza è troppo ampia. Assistiamo continuamente a mediazioni al ribasso su ogni provvedimento. Il Paese invece, ha bisogno di scelte chiare e coraggiose”.

Secondo l’onorevole

Secondo l’onorevole, “cambia solo che adesso la Lega è il primo partito e questa è una novità. Ma più che valutare questo, credo che dovremmo porci domande su com’è deflagrato il Movimento 5 Stelle, che era nato con numeri importanti e tanto entusiasmo”.

E aggiunge: “Il rappresentanti del M5S non solo si sono dispersi in altre forze politiche. Ma quelli che sono rimasti sono pochi e hanno le idee confuse. Non sono più quelli che tenevano fede a tutti i “mai” urlati sul palco. Si possono anche perdere deputati, ma non si può perdere l’identità, altrimenti non resta niente. Il Movimento 5 Stelle ha perso anima. Se avessero rispettato tutti i “no” detti dall’inizio, con coerenza, forse avrebbero perso qualche deputato, ma non avrebbero perso se stessi. Il complimento più grande che fanno a Giorgia Meloni e a Fratelli d’Italia è quello di essere coerenti. La coerenza, come l’onesta, dovrebbero essere il presupposto della politica”.

Fonte: iNews24.it


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.