Roma-Lido, Alessandri a Di Pillo: “Chiedere spiegazioni ad ATAC su soppressione fermate”

Mauro Alessandri



L’assessore regionale a Lavori Pubblici e Tutela del Territorio, Mobilità, Mauro Alessandri questa mattina ha risposto alla Presidente del Municipio X, Giuliana Di Pillo in seguito alla lettera recapitata alla Regione Lazio a firma della Presidente stessa.

Le parole di Alessandri

“La Presidente del Municipio X fa bene a dichiarare inaccettabile la soppressione delle fermate della Roma – Lido – Stella Polare, Castel Fusano e Cristoforo Colombo – bisognerebbe, però, che ne chiedesse conto ad ATAC, così come sta formalmente facendo la Regione Lazio, poiché è utile ricordare che è stata l’Azienda Capitolina a non ottemperare alle prescrizioni dettate da Ansfisa e che tale negligenza ha portato allo stop forzato di ben quattro convogli MA200.

La Regione Lazio ha sempre ottemperato ai suoi obblighi contrattuali nei confronti di ATAC, ci saremmo aspettati che lo stesso facesse l’Azienda a cui per legge e per contratto viene demandata la revisione dei propri convogli. In ultimo ricordiamo che tale mancanza non è certamente legata a mancati trasferimenti finanziari da parte della Regione Lazio poiché questi non sono mai stati richiesti da ATAC”.

E infine in merito ai 180 milioni citati dalla Presidente

“Si informa che sulla stessa linea sono già stati impegnati integralmente: 45,5 mln per l’acquisto dei nuovi treni, la cui gara è già stata affidata; 13,5 mln per la manutenzione straordinaria iniziata la scorsa settimana con il primo treno; 40 mln per il nuovo deposito di Ostia; 77 mln per l’ammodernamento completo della linea da parte di RFI (inizio lavori da febbraio 2022); 4 mln per i sistemi di comunicazione terra-treno (lavori già avviati)”.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.