Rizzo: “Conte faceva i compiti di quelli lassù, Draghi è uno di quelli lassù”

Marco Rizzo



Marco Rizzo, segretario del Partito Comunista, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta”, condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus.

Sul governo Draghi

“Conte faceva i compiti di quelli lassù, Draghi è uno di quelli lassù –ha affermato Rizzo-. Per stare al fianco delle classi popolari e del ceto medio che oggi è impoverito bisogna fare delle scelte nette. Adesso Draghi risulta un santo, ma se noi guardiamo uno come Conte non è mai successo che uno passasse da una parte all’altra in due anni.

Uno che in due anni è stato prima con la Lega e poi col PD e poi era pronto a fare un governo con Tabacci, con la moglie di Mastella, con la Polverini. La politica è morta. Guardiamo i partiti: il M5S è stato con la Lega, col Pd e adesso vota Draghi, l’uomo dell’establishment; la Lega diceva mai al governo col Pd e no euro, adesso sono europeisti e governano col PD. Poi parliamo del Pd e del centrosinistra: attenti, arriva la destra di Salvini, ora Zingaretti fa il governo con Salvini. Questa non è politica.

La Meloni vota contro il governo Draghi, poi però dice che Draghi è bravo e che se sarà necessario sarà con lui. Quello di FDI è un no formale, ma poco sentito. Io invece sono contro senza se e senza ma. Uno che ha fatto l’UE, l’Euro, le privatizzazioni, uno che è passato dalla Goldman Sachs, alla Bce, un banchiere può fare mai gli interessi del popolo, dei lavoratori e del ceto medio. Oggi la finanza governa direttamente la politica, tant’è che fa il presidente del Consiglio. Quando arrivano gli uomini della finanza al popolo arrivano delle batoste”.

 

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.