Metro C Roma chiusa per mancanza di personale



Un episodio gravissimo che porterà a conseguenze pesanti per i responsabili. Lo afferma il Codacons, che sta preparando un esposto in Procura sulla chiusura improvvisa della metro C a Roma.

CODACONS: EPISODIO GRAVISSIMO, SUBITO ESPOSTO A PROCURA PER INTERRUZIONE DI PUBBLICO SERVIZIO

“E’ inaccettabile che in una metropoli come Roma una intera linea della metropolitana si fermi per carenza di personale – afferma il presidente Carlo Rienzi – Una situazione che configura l’ipotesi di interruzione di pubblico servizio, e apre il fronte civilistico in favore degli utenti privati immotivatamente di un servizio per cui avevano pagato un regolare abbonamento”.

COMUNE E ATAC DEVONO ORA RISARCIRE ABBONATI

Per tale motivo il Codacons presenta oggi un esposto alla Procura della Repubblica di Roma, in cui si chiede di aprire una indagine sull’accaduto per la fattispecie di interruzione di pubblico servizio, accertando le responsabilità connesse alla chiusura della linea C. L’associazione chiede inoltre ad Atac e Comune di Roma di prevedere indennizzi per tutti gli abbonati anche allo scopo di evitare iniziative legali da parte degli utenti danneggiati.

 

Codacons CS

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.