Ritorno a scuola il 14 settembre: non tutti gli istituti si dichiarano pronti per l’apertura

scuola



Il Codacons si associa all’allarme lanciato oggi dalla dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo via Poseidone a Roma, che ha denunciato come la sua scuola sia costretta a riaprire il prossimo 14 settembre nonostante l’istituto non sia ancora pronto ad accogliere gli studenti.

CODACONS: E’ VIOLENZA SU SCUOLE

“Si tratta di una situazione che accomuna molte scuole della capitale, le quali necessitano di tempo per realizzare gli interventi indispensabili di messa in sicurezza e non riusciranno prima del 14 settembre ad adeguarsi alle misure anti-Covid – spiega il presidente Carlo Rienzi – Si tratta di una vera e propria violenza verso il settore scolastico, i lavoratori della scuola e gli studenti, che rischia di avere conseguenze sulla salute pubblica, ed è intollerabile che le istituzioni locali, a partire dal Comune di Roma, non abbiano tenuto conto delle richieste dei presidi”.

IN CASO DI INCIDENTI O CONTAGI COMUNE RISPONDERA’ DEI DANNI ARRECATI A STUDENTI E FAMIGLIE

Proprio per questo, nel caso in cui dovessero registrarsi incidenti o casi di contagio all’interno delle scuole della capitale, il Codacons chiamerà il Comune e la sindaca Raggi a rispondere dei danni prodotti a studenti e famiglie.

 

Codacons CS

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.