Di Battista: “Siamo in guerra, siamo in guerra, si sente in tv ogni giorno”



Così Alessandro Di Battista sulla sua pagina Facebook:

«Siamo in guerra, siamo in guerra» si sente in tv ogni giorno. Anche ripetere all’infinito queste parole fa parte della strategia adottata dall’establishment per sopravvivere. Lungi da me sminuire le drammatiche conseguenze del COVID-19 tuttavia bersi la retorica bellica è pericoloso poiché ci distoglierebbe dalla ricerca delle responsabilità che è un dovere civico. «Siamo in guerra» è una frase auto-assolutoria che un intero sistema politico-finanziario ripete per convincere la pubblica opinione dell’ineluttabilità di ciò che stiamo vivendo. Se è vero che il virus è invisibile è altrettanto vero che il liberismo non lo è e non lo sono neppure coloro che hanno preferito comprare F35, inviare militari in Iraq e in Afghanistan o finanziare grandi opere inutili per poi tagliare posti letto negli ospedali rafforzando i ras della sanità privata che restituivano il favore sotto forma di finanziamenti ai partiti”. Buona lettura e buona giornata.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 21400 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.