Tiger rimborsi i clienti per la vendita di mascherine difformi



Tiger Group Srl dovrà rimborsare subito e in modo automatico tutti i consumatori che hanno acquistato le mascherine oggetto di provvedimento dell’Antitrust, o nei confronti della società scatterà una class action promossa dal Codacons. Ad affermalo l’associazione dei consumatori, dopo la decisione dell’Autorità di sospendere la vendita sul sito tigershop.it di mascherine difformi da quelle pubblicizzate e non disponibili per la consegna entro i tempi indicati.

CODACONS: VIOLAZIONE GRAVISSIMA

“Ancora una volta sono andate a segno le denunce e gli esposti del Codacons circa prodotti irregolari e speculazioni sui beni legati al coronavirus venduti sul web – spiega il presidente Carlo Rienzi – Una giungla dove i consumatori incappano in prodotti difformi o venduti a prezzi fortemente rincarati, e nella quale si attua una forma di lucro sulla paura legata al coronavirus”.

SOCIETA’ RIMBORSI TUTTI GLI ACQUIRENTI O SCATTERA’ CLASS ACTION

“Se saranno accertati gli illeciti contestati dall’Antitrust, Tiger dovrà rimborsare in modo automatico tutti i consumatori italiani che hanno speso soldi per mascherine irregolari; in caso contrario sarà inevitabile una class action da parte del Codacons, che invita gli utenti a conservare le ricevute di acquisto per future iniziate risarcitorie”conclude Rienzi.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.