Padova, nuove strutture ludiche per tutti nei parchi cittadini



Sei innovative strutture ludiche, rivolte a tutti, per rendere più accoglienti i parchi cittadini.
Entra nel vivo il progetto dell’Amministrazione, finanziato dalla Fondazione Cariparo con 300 mila euro, che porta nelle aree gioco di quattro parchi cittadini (Parco Iris, Giardino del Campetto, Parco Perlasca e Parco dei Salici) delle strutture di ultima generazione rivolte a chi non cerca solo un semplice svago, ma attività che richiedano anche doti atletiche.

Così l’assessora

“Nonostante in questa splendida primavera non possano essere utilizzate, non smettiamo di pensare alle aree verdi – sottolinea l’assessora Chiara Gallani – In questi giorni stiamo continuando non solo a curarle, ma anche a migliorarle per farle trovare a tutti, una volta finita questa emergenza, ancora più belle e accoglienti.
Nel definire questo progetto siamo partiti come prima cosa dal monitoraggio delle 840 strutture presenti nelle 91 aree diffuse in tutti i quartieri. Questo monitoraggio ha evidenziato un problema: che mancavano attrezzature rivolte agli adolescenti. Colmare questa lacuna è diventato un obiettivo: le strutture nei parchi servono anche per fare esercizio e nei parchi devono essere presenti strutture adatte a tutte le età. Per questo abbiamo individuato strutture di ultima generazione, capaci di rispondere a questa esigenza. Ringraziamo la Fondazione Cariparo per aver creduto in questo progetto che vuole arricchire i nostri parchi con strutture complesse che sicuramente potranno regalare grande divertimento a tanti ragazzi nei prossimi mesi”.

 

La tipologia

Le strutture sono del tipo piramide reticolare, piramide integrata con sartia per arrampicata, scivolo e amaca, struttura arrampicata a blocchi e strutture multifunzione.
Tutte le attrezzature presentano particolare complessità costruttiva, con la presenza anche di funi, arrampicate. I materiali scelti sono l’acciaio e l’alluminio e materiali plastici resistenti all’uso e alle intemperie che garantiscono la resistenza non solo alle sollecitazioni che comporta un loro utilizzo intensivo da parte del pubblico, ma anche una resistenza agli agenti atmosferici ed al vandalismo.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 22273 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.