Forum donne, attenzione a situazioni di violenza domestica

roma



C’è un dramma ulteriore nella situazione di emergenza che tutti stiamo vivendo, ed è quello delle donne che subiscono violenza all’interno delle mura domestiche. La condizione di isolamento sociale e di quarantena necessaria per arginare la diffusione del virus costringe a coabitazioni forzate e spesso ad un inasprimento di relazioni familiari già difficili e problematiche. Per questo crediamo che un’attenzione particolare vada prestata alle situazioni di violenza che si perpetuano tra le mura domestiche e che troppo spesso arrivano ai femminicidi, così come anche chiesto da moltissime associazioni.

Potenziamento del numero 1522

Il potenziamento del numero 1522 al quale le donne possono rivolgersi è una risposta importante, anche se non esaustiva. In questo senso è positiva la circolare del 21 marzo diramata dal Viminale per risolvere il problema dell’ospitalità di donne vittime di violenza che non possono essere accolte nei Centri antiviolenza e nelle case rifugio per motivi sanitari: in questo caso, i prefetti sono invitati a verificare sui territori l’esistenza di soluzioni di alloggio ulteriori rispetto a quelle esistenti. L’applicazione di questa circolare va monitorata, prevedendo anche che sia data priorità alla permanenza di donne e bambini nella loro abitazione, trovando soluzioni per l’allontanamento dell’uomo violento. Va rafforzata la sinergia tra tutti i soggetti che sul territorio si occupano di contrasto alla violenza, dalle forze dell’ordine ai centri antiviolenza, bisogna dotare le donne e le operatrici dei centri antiviolenza di strumenti di sicurezza sanitaria, sostenendo con fondi e risorse certe le strutture che sono rimaste aperte.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 21938 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.