Palermo, differito il pagamento della TARI

palermo



A seguito del Decreto Legge del 17 marzo, in particolare dell’art. 67 sul differimento dei termini di riscossione dei tributi, il Sindaco Leoluca Orlando ha disposto la sospensione del termine di scadenza della prima rata della TARI, prevista a fine aprile.

L’avvocatura comunale ha infatti fornito oggi una interpretazione dello stesso articolo, che sottolinea come anche per la riscossione volontaria e non coatta, come è appunto quella della tassa sui rifiuti, vale la sospensione dei termini.

Lettere in arrivo

Il Comune quindi invierà comunque nelle prossime settimane, perché obbligato dal Regolamento vigente, una lettera ai cittadini con il calcolo dell’acconto, spiegando però che, salvo ulteriori proroghe, il termine per il pagamento è intanto spostato al primo giugno.

“E’ una situazione delicatissima – afferma il sindaco Leoluca Orlando – perché gli incassi della TARI sono indispensabili per far fronte alle spese del Comune, che comunque nel corso dei primi mesi dell’anno trasferisce alla RAP i fondi necessari.

In questo momento non è pensabile chiedere ai cittadini di pagare tasse, in generale, ma certamente non è pensabile bloccare l’attività dei Comuni per mancanza di liquidità. Per questo il Comune e l’ANCI hanno chiesto al Governo nazionale di individuare forme adeguate di sostegno e flessibilità, che mettano gli enti locali in grado di operare in questa situazione di emergenza.”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 23520 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.