Aprilia, conferenza “Donne e guerra”



Sabato 23 novembre alle ore 18:00 presso Polo CulturAprilia -Sala Calliope- l’Associazione “Un
ricordo per la pace” terrà la conferenza dal titolo: “DONNE E GUERRA” donne nei conflitti
mondiali, immagini dalla storia per non dimenticare .
L’evento in collaborazione con il Corpo delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana,
Comitato C.R.I. Aprilia.

Gli interventi

Interverranno il Commissario Lorenzo Munari, le S.lle Maria Grazia Di Lillo e Gabriella Vincenzo
e la Volontaria Lucia Foschini. Verrà illustrata la storia del Corpo Infermiere Volontarie della Croce
Rossa Italiana evidenziando le Sorelle che più si spesero per alleviare le sofferenze provocate dalle
guerre mondiali. Un percorso nella storia con immagini e filmati d’epoca per arrivare ai tempi
odierni che vedono crocerossine e volontari adoperarsi a protezione della vita e della salute umana
sia a livello locale che nelle zone più disparate del mondo.

LA CROCE ROSSA

Fu il giovane ginevrino Jean Henry Dunant a pensare di costituire un Corpo Militare basato su
principi di fratellanza e di soccorso ai feriti in guerra. Il 24 giugno 1859 si era trovato coinvolto
nella battaglia di Solferino (seconda guerra di indipendenza) che causò quasi centomila tra morti e
feriti. Segnato profondamente da quella esperienza scrisse “Un Souvenir de Solferino”, un
memoriale di guerra in cui sono contenuti i principi che ad oggi ispirano l’attività della Croce Rossa.
Istituito formalmente nel 1908 il Corpo Infermiere Volontarie della Croce Rossa era composto da
volontarie provenienti dalle famiglie più benestanti ed aristocratiche, più elevate culturalmente, ove
si respiravano i primi segnali di emancipazione femminile.

I principi fondamentali

Sono sette i Principi Fondamentali del Movimento Internazionale di Croce Rossa, che ne
costituiscono lo spirito e l’etica: Umanità, Imparzialità, Neutralità, Indipendenza, Volontariato,
Unità e Universalità. Adottati nella 20ª Conferenza Internazionale della Croce Rossa, svoltasi a
Vienna nell’ottobre del 1965, i Principi Fondamentali sono garanti dell’azione del Movimento, ma
anche della C.R.I.e di ogni suo volontario e aderente.
Nato dall’intento di portare soccorso senza discriminazioni ai feriti sui campi di battaglia, il
Movimento della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, in campo internazionale e nazionale, si adopera
per prevenire e lenire in ogni circostanza le sofferenze degli uomini, per far rispettare la persona
umana e proteggerne la vita e la salute; favorisce la comprensione reciproca, l’amicizia, la
cooperazione e la pace duratura fra tutti i popoli.

(su Movimento internazionale di Croce Rossa da www.cri.it)

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 22334 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.