Franceschini: “Serve commissario europeo per la Cultura”



Il Ministro per i beni e le attività Culturali, Dario Franceschini, ha incontrato oggi a Milano, in occasione del convegno organizzato dal Centro Italo-Tedesco per l’Eccellenza Europea Villa Vigoni, il Ministro della cultura della Repubblica federale tedesca, Michelle Müntefering. I Ministri hanno espresso il loro comune intento “di rafforzare la cooperazione tra Italia e Germania nelle politiche culturali per farle diventare centrali nelle scelte dell’Unione europea.”

Nel corso del suo intervento Franceschini ha stigmatizzato l’assenza di un commissario europeo che si occupi esclusivamente di cultura. “E’ un limite e un errore che va corretto, soprattutto – ha detto Franceschini – perché in Europa investire in cultura significa investire anche in economia. Se ci sedessimo al tavolo con qualunque altro Paese nel mondo come Europa, saremmo infinitamente più forti.”

Durante l’incontro, particolarmente cordiale, i due ministri si sono poi soffermati sulle possibili forme di collaborazione in materia di design, arte contemporanea, moda e formazione culturale.

Alla fine del convegno, il Ministro Franceschini ha ringraziato il Presidente della Fondazione La Triennale di Milano, Stefano Boeri, per aver ospitato l’iniziativa e con il quale si è intrattenuto per confrontarsi sui prossimi impegni della Fondazione, in particolare sul Museo del Design.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 17382 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.