Antitrust: pubblicità ingannevole delle compagnie telefoniche



Così il Codacons sul comportamento delle compagnie telefoniche:

Non bastano le multe nei confronti di Tim, Vodafone, Wind e Fastweb, e agli utenti devono essere restituiti i soldi spesi a causa delle informazioni ingannevoli fornite dagli operatori telefonici. Lo afferma il Codacons, commentando la sanzione inflitta dall’Antitrist per i servizi fibra.
“Grazie ai numerosi esposti presentati dal Codacons all’Antitrust le compagnie telefoniche sono state punite ma, a differenza di altre associazioni, noi non ci accontentiamo di multe irrisorie, inadeguate al profitto che le società telefoniche hanno generato grazie a pratiche scorrette – afferma il presidente Carlo Rienzi – Vogliamo che i consumatori incappati nelle pubblicità ingannevoli siano risarciti attraverso indennizzi o altre forme di rimborso, in quanto le loro scelte economiche sono state alterate dai messaggi ingannevoli diffusi dagli operatori, con conseguente danno sul piano materiale” – conclude Rienzi.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 21622 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.