Il Papa all’Angelus: “La missione della Chiesa è annuncio e testimonianza”



L’invio, da parte di Gesù, di settantadue discepoli in aggiunta ai dodici apostoli “prefigura la missione della Chiesa di annunciare il Vangelo a tutte le genti”. All’Angelus Papa Francesco lega l’odierna pagina evangelica alla preghiera affinché Dio Padre “mandi operai a lavorare nel suo campo che è il mondo”.

E ciascuno di noi lo deve fare con cuore aperto, con un atteggiamento missionario; la nostra preghiera non dev’essere limitata solo ai nostri bisogni, alle nostre necessità: una preghiera è veramente cristiana se ha anche una dimensione universale.

Missione e preghiera
La missione di annunciare il Vangelo a tutte le genti, aggiunge Francesco, “si basa sulla preghiera”. È “itinerante” e richiede “distacco e povertà”. Porta “pace e guarigione”, che sono segni della “vicinanza di Dio”. Tale missione, sottolinea, “non è proselitismo ma annuncio e testimonianza”.

Richiede anche la franchezza e la libertà evangelica di andarsene evidenziando la responsabilità di aver respinto il messaggio della salvezza, ma senza condanne e maledizioni.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 20968 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.