Le celebrazioni del 75° anniversario dei combattimenti post Sbarco alleato



Si sono tenute nella mattinata di martedì 28 maggio a Campoleone (Aprilia) e Lanuvio le
celebrazioni del 75° anniversario dei combattimenti post Sbarco alleato del 1944 aventi come
finalità la liberazione di Roma.
È questo il sesto anniversario della giornata commemorativa denominata “28 Maggio 1944: la
Battaglia di Aprilia” in memoria dei Caduti istituita nel 2013 dal Comune di Aprilia. Promotori
dell’iniziativa furono nel 2012 l’associazione “Un ricordo per la pace”, le Associazioni d’Arma e
Combattentistiche, la Croce Rossa di Aprilia ed altre associazioni locali.
Nei cruenti combattimenti tra le truppe alleate e quelle germaniche perirono migliaia di soldati degli
opposti schieramenti. Molte vittime anche tra i civili costretti allo sfollamento ed a affrontare a
guerra finita la gravosa opera di ricostruzione nonché la bonifica dei terreni dai pericolosi residui
bellici. Mine e proiettili inesplosi continuarono tuttavia ad uccidere anche a guerra finita gli
agricoltori del territorio; le esplosioni mutilarono irreparabilmente anche molti bambini.
La manifestazione promossa dal Comune di Aprilia ha visto in prima mattina il raduno delle
Autorità Civili, Militari e delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma presso il piazzale della
Stazione di Campoleone. A seguire la deposizione di un omaggio floreale presso il cippo
commemorativo ed il discorso del Sindaco di Aprilia Antonio Terra.
Le cerimonia si è conclusa a Lanuvio con la deposizione della corona d’alloro presso il Monumento
ai Caduti nel piazzale E. Berlinguer. In rappresentanza dell’amministrazione comunale di Lanuvio
l’assessore alla Cultura Alessandro De Santis che è intervenuto portando i saluti del Sindaco Luigi
Galieti, impossibilitato a presenziare alla cerimonia.
L’inno di Mameli ed il Silenzio d’Ordinanza a chiusura della manifestazione e sigillare un
importante momento di condivisione dei valori di patria, pace e libertà.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 22316 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.