Via Giolitti, Sottopasso Turbigo: controlli antidegrado dei Carabinieri. 5 arresti, 18 denunce e 8 sanzioni



I Carabinieri della Compagnia Roma Centro, ieri sera, hanno messo in atto una massiccia attività di controllo in Piazza dei Cinquecento, sui cosiddetti “ballatoi” di via Giolitti, il sottopasso Turbigo che collega via Marsala e via Giolitti e vie limitrofe, durata fino a notte fonda.

Il bilancio delle attività, a cui hanno preso parte anche i Carabinieri della Compagnia di Intervento Operativo dell’8° Reggimento “Lazio” ed i colleghi della Compagnia di Roma Piazza Dante, è di 5 persone arrestate, 18 denunciate a piede libero, 8 sanzionate per la violazione del divieto stazionamento, con contestuale ordine di allontanamento per 48 ore e decine e decine di dosi di droga.

Proprio sui ballatoi, i Carabinieri hanno arrestato un 23enne nigeriano, con precedenti, per detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti, perché trovato con 15 dosi di marijuana, già pronte per la vendita e denaro contante.

Successivamente nella rete dei controlli dei Carabinieri sono finiti due cittadini tunisini di 51 e 58 anni, perché sorpresi all’interno dei Giardini Einaudi, mentre cedevano una pasticca di Suboxone. La successiva perquisizione dei militari ha permesso di rinvenire altre 20 pasticche della stessa sostanza e 5 di Rivotril. I due dovranno rispondere di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Un 39enne di origini campane, già con precedenti è stato arrestato per truffa. L’uomo con il pretesto di fornire aiuto nell’acquisto di biglietti giornalieri per i mezzi pubblici della Capitale, è riuscito a vendere quattro ticket già obliterati e utilizzati, in cambio della somma di 20 euro. Il 39enne è stato pizzicato dai Carabinieri che, sono subito intervenuti recuperando il denaro contante e sequestrando i biglietti alterati.

Un  37enne di Palermo, invece è stato arrestato per utilizzo indebito di carte di credito e furto aggravato. I Carabinieri intervenuti all’interno di un esercizio commerciale di via Nazionale, hanno accertato che il 37enne stava cercando di effettuare un pagamento con due  carte di credito rubate poco prima ad un cittadino del Bangladesh, mentre si trovava a bordo del bus linea 40.

Diciotto le persone denunciate, 8 cittadini stranieri, sono stati sorpresi mentre permanevano all’interno della stazione ferroviaria “Termini”, molestando i viaggiatori con richieste di elemosina o offrendo loro assistenza con insistenza pressi i distributori automatici di biglietti; due cittadini romeni di 31 e 38 anni sono stati denunciati per inosservanza del Foglio di Via Obbligatorio emesso a loro carico. Sei i taccheggiatori bloccati dai Carabinieri. In particolare una coppia di cittadini romeni, lei di 28 e lui di 41 anni, e un 33enne di origini calabresi, sono stati fermati in via Einaudi dai militari durante un posto di controllo e trovati in possesso di una borsa schermata da fogli di alluminio, con all’interno numerosi capi di abbigliamento con ancora con il dispositivo antitaccheggio inserito tre paia di cesoie e una parrucca.

Altre otto persone, tutte straniere, sono state sanzionate per violazione del divieto di stazionamento, con contestuale ordine di allontanamento per 48 ore, pena la richiesta di emanazione del divieto accesso (cd. daspo urbano).

Complessivamente i Carabinieri hanno anche controllato 60 veicoli, elevando sanzioni per violazioni al codice della strada per circa 23 mila euro e identificate 130 persone delle quali 45 con precedenti.

 
Il Tabloid Network
Gruppo Pubblico · 158 membri
Iscriviti al gruppo
In questo gruppo potrai leggere gli articoli dei vari web magazine del network Il Tabloid.
 
Загрузка...
Avatar
Informazioni su Samantha Lombardi 5803 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.