Lena: 40 Mln per sostegno globale alle famiglie



“40 milioni nel triennio 2019-2021 per asili nido, anziani, consultori, lavoro e benessere” -Così in una nota Rodolfo Lena, Presidente della Commissione Affari Costituzionali della Regione Lazio- “Un piano a sostegno della famiglia – continua Lena – che offrirà servizi per combattere discriminazione e diseguaglianza economica e sociale. Si comincia a ottobre 2019 con aiuti di carattere socio-assistenziale: 6 milioni per il pagamento delle rette degli asili nido; 9 milioni per l’assistenza domiciliare. Sarà poi la volta dei consultori: 13 milioni per il potenziamento delle attivita’ di screening oncologico, il rinnovo di strutture e tecnologie, l’assunzione di 100 unità di personale: ginecologi, psicologi e pediatri. Si interverrà poi a sostegno del lavoro: 5 i milioni di euro che la Regione destinerà all’avvio di due bandi che verranno pubblicati entro giugno. Il primo per il sostegno all’autoimpiego: 3,5 milioni per la nascita di nuove imprese per lavoratori coinvolti nella riduzione o sospensione dell’attivita’ lavorativa. Il secondo per il welfare aziendale: 1,5 milioni per la realizzazione di piani dedicati al benessere dei lavoratori volti a incentivare la conciliazione dei tempi di vita e dei tempi di lavoro, con contributi a supporto della genitorialita’. È un sostegno alla famiglia a 360°, un’opportunità concreta di sviluppo e crescita per quella che è la colonna portante della nostra società” conclude Lena”

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 14194 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.