Roma, violenze, schiaffi e umiliazioni ai bambini: misura cautelare ad un maestro di scuola



Gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale, XI Gruppo Marconi e Gruppo Sicurezza Sociale Urbana, al termine di indagini coordinate dalla Locale Procura della Repubblica, gruppo specializzato dei reati contro i minori, hanno eseguito la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla scuola ed ai bambini vittime di violenza, e la misura della sospensione dal pubblico servizio , emessa dal Gip Dott. G.Sturzo , nei confronti di un insegnate di anni 42  di una scuola dell’infanzia sita in zona XI Municipio.

Gli agenti hanno accertato come numerosi bambini, ben 19, sono stati costretti  a subire , durante le lezioni, violenze fisiche e psicologiche.

 Le indagini partite a dicembre del 2018

Le indagini sono state avviate nel mese di dicembre 2018  a seguito della denuncia presentata da parte dei genitori di alcuni bambini frequentanti una scuola materna della zona sud-ovest della Capitale. I familiari si erano rivolti alla Polizia Locale del Gruppo Marconi, diretti dal dr. Emanuele Moretti, per denunciare presunte percosse e vessazioni a cui venivano sottoposti i propri figli da parte di un insegnante, durante le  lezioni.
In particolare i bambini lamentavano vari soprusi, tanto da aver iniziato a manifestare atteggiamenti anomali nell’ambito familiare, oltre alla volontà di non frequentare più la scuola.

Le attività investigative, svolte anche attraverso le telecamere installate all’interno della
scuola,  hanno consentito di accertare come  diversi bambini fossero sottoposti a condotte
maltrattanti sia di natura fisica che  psicologica: schiaffi, urla, spinte e costrizioni varie, oltre a
forme di punizioni umilianti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.