Alberone, operazione di controllo dei Carabinieri. 6 persone arrestate, altre 2 denunciate

carabinieri alberone



È di 6 persone arrestate, due denunciate a piede libero, 6 attività commerciali e 16 persone
sanzionate per la violazione dell’ordinanza “Anti-alcol” del Comune di Roma e un ristorante
sanzionato per impiego di lavoratori in nero il bilancio dei controlli effettuati, nella serata
di sabato, dai Carabinieri della Compagnia Roma Piazza Dante insieme ai militari del Nucleo
Ispettorato del Lavoro nella zona dell’Alberone.

Gli arresti

Nello specifico, due degli arrestati – un cittadino della Tanzania di 49 anni e un cittadino
tunisino di 54 anni, entrambi nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti – sono
stati “pizzicati” dai Carabineiri rispettivamente in via Cilicia e nei pressi della fermata
della metropolitana “Porta Furba” mentre stavano cedendo delle dosi di eroina a due
acquirenti. Ammanettati e portati in caserma, dovranno rispondere di detenzione ai fini
di spaccio di sostanze stupefacenti.

Un uomo di origini catanesi di 43 anni e un romano di 31 anni, invece, sono stati arrestati
in esecuzione di due distinte ordinanze con cui l’Autorità Giudiziaria ha disposto nei loro
confronti la sostituzione della misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla P.G. con
la custodia cautelare – in carcere per il primo e agli arresti domiciliari per il secondo – a
seguito delle violazioni alle prescrizioni impartite loro dal provvedimento cui erano
sottoposti.

Un’altra ordinanza di sostituzione, questa volta del divieto di dimora nel Comune di Roma, con la misura cautelare degli arresti domiciliari, è stata notificata dai Carabinieri ad una donna bosniaca di 54 anni, proveniente dal campo nomadi “La Barbuta”. Anche in questo caso a far scattare l’aggravamento sono state le ripetute inosservanze al provvedimento precedente.

Infine, l’ultimo arresto è stato eseguito nei confronti di un borseggiatore sorpreso in azione dai Carabinieri sul bus della linea “85”. Si tratta di un cittadino romeno di 31 anni che è stato bloccato all’altezza di via Tuscolana, subito dopo aver sfilato dalle tasche di un altro passeggero il portafogli.

Le denunce

Altre due borseggiatrici, una 22enne e una 25enne entrambe nomadi e nella Capitale senza fissa dimora, sono state denunciate a piede libero per il tentato furto di un portafogli ai danni di un turista greco che si trovava sulla banchina della metropolitana alla fermata “San Giovanni”.

La rete di controlli dei Carabinieri ha riguardato anche le attività commerciali della zona: a finire nei guai sono stati  3 minimarket, un bar e un negozio di alimentari che sono stati sanzionati per complessivi 7.427 euro per aver venduto, oltre l’orario consentito, bevande alcoliche in vetro e per la mancata affissione del cartello di avviso agli avventori dei divieti connessi al consumo di bevande alcoliche in violazione dei divieti imposti dall’ordinanza “Anti-alcol” del Sindaco di Roma; inoltre 16 avventori sorpresi a bere bevande alcoliche sulla pubblica via e oltre l’orario consentito dovranno pagare una sanzione di 150 euro a testa, per un importo complessivo di 2.400 euro.

Infine, un ristorante gestito da un cittadino cinese è stato sanzionato per un totale di 4.500 euro per aver impiegato nell’attività due lavoratori non regolarmente assunti.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Avatar
Informazioni su Samantha Lombardi 6120 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.