La depressione post partum colpisce anche le star



La depressione post partum è una sindrome che colpisce le donne che hanno appena partorito. Può capitare a chiunque, anche alle star, che pensiamo essere sempre in forma e di buon umore. Alcune ne hanno anche parlato pubblicamente, raccontando la propria esperienza.

Un esempio è stato il caso di Camila Raznovich, che in una rivista online ha dichiarato che non ci fosse nulla di “dolce” nella gravidanza, visti alcuni sintomi, come il vomito e la “pancia”. Non si tratta di un modo per demonizzare il fatto di essere mamma, anzi, ne è valsa assolutamente la pena. Far passare per “bello”, però, un momento che è in realtà difficile significa dire le cose per quello che sono.

Infatti, la star è già al suo secondo figlio e deve conciliare gli impegni di lavoro con la famiglia. Naturalmente, occuparsi di un neonato non è affatto facile: la notte si deve stare accanto al piccolo e il giorno dopo si corre al lavoro.

Lo ha confermato anche Alena Seredova, l’ex moglie del portiere della nazionale Buffon. La star ha dichiarato che tutti, in un momento di difficoltà o di cambio pannolino, avranno pensato almeno una volta che, forse, avere un bambino non era stata un’ottima idea. Si tratta di uno sfogo momentaneo, che può capitare. Questo può aiutare anche a evitare lo spettro della depressione post partum.

In più, avere un figlio cambia completamente il modo in cui si pensa di essere. Per esempio, come spiega in una recente intervista anche la moglie di Justin Timberlake Jessica Biel, ci si può scoprire meno pazienti e meno calmi rispetto a quello che si pensava prima del parto. C’è anche chi ha vissuto la sindrome della depressione post partum in prima persona: lo hanno detto ai microfoni  Kim Kardashian e  Gwyneth Paltrow.

Per alcune di queste star, il parto è stata l’esperienza più negativa che ricordano nella loro vita, ma non per questo non amano i loro figli o non farebbero tutto per loro. In ogni caso, non tutte le star hanno avuto un’esperienza così brutta, oppure decidono di raccontarlo. C’è anche chi la prende con un po’ di filosofia e racconta come la propria vita sia cambiata in meglio, senza tener conto dei chili di troppo che si accumulano. Alla fine, anche la “pancia” sembra diventare, per queste donne, il segno dell’amore profondo verso la nuova creatura che sta per nascere.

Naturalmente, le star si fanno un po’ aiutare, mentre le mamme comuni devono chiedere aiuto ai nonni o fare da sé. Per questo, come conferma restainformato.com il sostegno delle famiglie risulta a oggi fondamentale per combattere la depressione post partum e vivere con gioia l’arrivo di una nuova vita, senza preoccuparsi troppo delle forme per una volta.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.