Roma – Centri di Formazione Professionale nel caos, il M5S chiede risposte



Una risorsa fondamentale in un periodo storico come quello che stiamo vivendo sono senza dubbio i Centri di Formazione Professionale. Le scuole dove si “va ad imparare un mestiere” dove spesso si riscoprono quei lavori che ormai sono quasi dimenticati ma che nel mercato di oggi potrebbero dare una svolta alla piccola economia creando nuovi professionisti in grado di rispondere alla richiesta.

Purtroppo anche quest’anno l’anno scolastico è partito con alcune carenze strutturali riguardanti il personale. Come fa notare il gruppo romano del Movimento 5 Stelle, Roma Capitale non ha provveduto ad incaricare il personale docente e non docente, proponendo, come ogni anno, a  più di 200 unità contratti a termine le quali occuperanno  il 70% del personale dei centri di formazione.

Il ritardo per l’inizio dei corsi parte proprio da qui, perchè i docenti non vogliono più  accettare ne i contratti a termine, ne tanto meno la stupila di contratti a partita IVA e co.co.co. proposti da Roma Capitale. In questo clima di incertezza molte famiglie stanno pensando di ritirare i propri ragazzi dai corsi che sono partiti con orari ridotti e con i pochi insegnanti con contratto a tempo indeterminato con la prosepttiva di terminare le lezioni a luglio e non a giugno per colpa dei ritardi accumulati.

Il presidente del Consiglio Renzi nel jobs act dice di voler togliere tutte le forme contrattuali atipiche, eppure l’assessore Ozzimo con delega alle Politiche attive del lavoro e della formazione professionale procede in direzione opposta. Anche la Direzione del competente Dipartimento non ha dato seguito alle ripetute richieste di incontro da parte di alcune organizzazioni sindacali. Il M5S Roma già il 3 ottobre u.s. poneva interrogazione urgente al Sindaco indicando puntualmente tali criticità, ritenendo che tale condotta dell’Amministrazione stia minando la credibilità della istituzione formativa pubblica, punto di riferimento insostituibile sul territorio per tanti giovani, nonché fondamentale come argine al fenomeno dell’abbandono scolastico, specialmente nelle aree socialmente degradate della periferia.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Avatar
Informazioni su Emanuele Bompadre 12852 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.