Riparte con debutto a Jarama il VdeV di Peccenini

L’1-3 settembre il pilota milanese della TS Corse torna sulla F.Renault 2.0 affrontando per la prima volta il circuito spagnolo nel quinto round del Challenge Monoplace della serie internazionale, che avvia la fase clou: “Dobbiamo prepararci bene nel test e poi concretizzare nelle gare del weekend”

Per Pietro Peccenini si apre a Jarama dall’1 al 3 settembre la fase clou della stagione 2017 nel Challenge Monoplace del VdeV. Di scena sul tecnico circuito spagnolo, sul quale il driver milanese classe 1973 sarà all’esordio, il quinto round della serie internazionale europea, che prevede un coefficiente punteggio maggiorato a 1,5 e dunque sarà ancora più “pesante” in ottica classifiche di campionato. Intensa anteprima per il portacolori della TS Corse sarà quella del test pre-gara in programma giovedì 31 agosto: un’occasione fondamentale dopo la lunga pausa estiva per riprendere “contatto” con la Formula Renault 2.0 preparata dal team lombardo e per saggiare per la prima volta il circuito di Jarama. Poi da venerdì si entra nel clima agonistico con le due sessioni di prove libere, mentre sabato sono in programma le qualifiche alle 9.35 e i primi duelli ruota a ruota: gara-1 alle 12.50 e gara-2 alle 18.55. La finale gara-3 scatta invece domenica alle 9.55 e segnerà la definitiva conclusione di un fine settimana che si annuncia intenso e impegnativo nel quale il detentore del Trofeo Gentleman Driver è chiamato a ritorvare la vetta della classifica di categoria, al momento distante soltanto 4 punti, e a confermarsi fra i migliori in quella assoluta.

Peccenini commenta così in vista degli appuntamenti agonistici: “Sono davvero carico e motivato per gli impegni che mi attendono a Jarama, anche perché mi sembra una vita che non guido in pista! Il test di giovedì sarà fondamentale. Non conosco il circuito e il fatto che in squadra rientra anche Diego Bertonelli può facilitare un proficuo scambio di informazioni. Ho guardato diversi video sul web e abbiamo a disposizione qualche vecchia telemetria, ma è chiaro che sarà molto importante fare un bel lavoro di squadra sia nel test sia poi nelle prove libere e nelle qualifiche per poi attaccare e concretizzare nelle tre gare. Mi sento prontissimo, siamo vicini alla vetta e dobbiamo superare i nostri rivali per riprenderla”.

Foto: Foto Marco Pieri

I video del giorno