Sbk: De Rosa e Torres sperano di fare bene sulla pista di casa per BMW

In vista della seconda metà stagionale del MOTUL FIM Superbike World Championship, Jordi Torres (Althea BMW Racing Team) e Rafaelle De Rosa (Althea BMW Racing Team) guardano al nono round della stagione dove entrambi sono stati autori di buone prestazioni nel 2016.
Lo spagnolo Torres si è concentrato fortemente sulla sua forma fisica durante la pausa estiva ed è pronto a impressionare in questa seconda metà di 2017. Al Misano World Circuit Marco Simoncelli aveva dimostrato di lottare per le posizioni davanti e spera di ripetere la buona gara dell’anno scorso sulla pista tedesca.
“Mi sono allenato tanto in questi giorni”, ha iniziato Torres, “per essere ben preparato e pronto per la fase finale del campionato. Mi sono divertito, facendo tanti sport, ed adesso mi sento pronto e carico per il Lausitzring. Dopo aver fatto quarto l’anno scorso, mi sento fiducioso. Sarebbe bello fare bene in casa della BMW, spero quindi che sia un weekend positivo per noi”.
De Rosa l’anno scorso aveva corso nell’European Superstock 1000 Championship al Lausitzring e si era assicurato la pole position. Con la sua BMW S 1000 RR l’italiano non vede l’ora di scendere in pista al Prosecco DOC German Round con una Superbike.
De Rosa ha spiegato: “Ho avuto poco tempo per rilassarmi visto che ho partecipato anche alle 8 Ore di Suzuka. Adesso mi focalizzerò sull’ultima fase del campionato SBK. Mi fa piacere andare al Lausitzring e penso che la moto si adatti bene alla pista tedesca. L’anno scorso mi ricordo che il team è andato bene in SBK, soprattutto nelle sessioni asciutte, mentre io, nella Superstock, avevo fatto la pole. Speriamo in un meteo favorevole ovviamente e vorrei che il weekend rimanesse asciutto. Abbiamo delle buone possibilità di fare bene secondo me”.
Fonte: worldsbk.com

I video del giorno

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 9359 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.