Calcio, Racing Club calcio, gli Esordienti 2005 di Risoldi si piazzano secondi al Frankie Garage

Dominio dell’Urbetevere nella terza edizione del torneo “Frankie Garage” che nello scorso fine settimana ha vissuto il suo gran finale presso l’impianto della Pineta dei Liberti, tana del Racing Club. La squadra capitolina ha vinto in quattro delle cinque categorie previste dalla manifestazione: l’en plein è stato mancato solo a causa della categoria Esordienti 2004 (quella maggiore della kermesse) in cui a vincere è stato il Dabliu che in finale si è imposto per 4-3 sull’Ostiamare. Nella medesima categoria, comunque, l’Urbetevere si è piazzata al terzo posto battendo ai calci di rigore il San Pietro e Paolo dopo il 2-2 dei tempi regolamentari. La migliore delle squadre del Racing Club, invece, è stato il gruppo di mister Alessandro Risoldi che tra i 2005 è arrivato al secondo posto, scontrandosi in finale (nemmeno a dirlo) con il solito Urbetevere, mentre il terzo posto è stato guadagnato dal Ponte di Nona grazie al 4-1 sulla Roman Sport City. Anche nelle categorie Pulcini 2006 e 2007 e nei Piccoli Amici 2008 a trionfare è stata l’Urbetevere. «Siamo contenti del percorso fatto dai ragazzi – spiega mister Risoldi in relazione al gruppo 2005 del Racing Club – Hanno fatto un bel torneo, chiuso con la sconfitta in finale contro un’Urbetevere che era decisamente più pronta del nostro gruppo a livello fisico. Nel girone siamo arrivati secondi alle loro spalle anticipando Ostiamare, Ostiantica e Real Latina, poi in semifinale i ragazzi hanno sfoderato una bellissima prestazione contro il Ponte di Nona, battuto per 5-4. In finale, invece, non c’è stato nulla da fare e abbiamo perso 5-0. Ma conoscevamo bene il valore dell’Urbetevere che è stata l’unica squadra in grado di batterci in tutta la stagione». Un’annata che per il gruppo di mister Risoldi è stata sicuramente positiva. «Abbiamo fatto tante partite con squadre del territorio, dimostrando di aver lavorato molto bene. Inoltre abbiamo vinto anche il torneo di Alba Adriatica e in generale si è vista una crescita convincente da parte di questi ragazzi». L’ex giocatore (tra le altre) dell’Anziolavinio si è ormai tuffato “anima e cuore” in questa avventura di allenatore dei più piccoli. «Questo è il mio quarto anno al Racing e lavorare qui allenando i piccoli calciatori è davvero un piacere» conclude Risoldi.

loading...