5 dicembre 2016

Albano Laziale capitale dell’arte di strada: in strada 130mila per il “Bajocco Festival 2016”

Grande successo per la kermesse artistica laziale che ha raccolto intorno a sé oltre 130mila visitatori arrivate nella cittadina laziale per un incontro con la carismatica atmosfera della magia e dell’illusione. Il festival si chiuderà ufficialmente il 20 novembre con la premiazione del concorso fotografico ‘Bajocco Click’

Occhi spalancati, bocche aperte e, in qualche caso, naso rigorosamente all’insù. Adulti che tornano bambini, bambini dall’espressione stupita mano nella mano degli adulti per una curiosa passeggiata in un luogo immaginario dove nulla è come sembra.

E’ questa la cartolina più bella che ha saputo regalare la sesta edizione del ‘Bajocco Festival 2016’ Arte di Strada ad Albano Laziale dal 9 all’11 settembre scorsi. Una tre giorni di oltre 200 spettacoli gratuiti di performers provenienti dall’Italia e dall’estero, che ha ampiamente bissato e superato il successo dello scorso anno di 100mila visitatori, portando l’asticella delle presenze a 130mila tra grandi e piccini. Un risultato che conferma questa città alle porte di Roma come capitale laziale dell’arte di strada.

Arrivato nella cittadina laziale nonostante il tempo minaccioso, il pubblico ha affollato le vie del centro storico per un incontro ravvicinato con la magia, il circo, il fuoco, i giochi di strada, la giocoleria e la musica, respirando in ogni dove la carismatica atmosfera dell’illusione e dell’arte in ogni sua forma. Voluto e realizzato dall’Associazione Culturale XV Miglio, in collaborazione con gli imprenditori del territorio e con il patrocinio dal Comune di Albano Laziale, il Bajocco Festival nasce proprio per avvicinare in modo semplice e diretto il pubblico a questo genere espressivo per condividere e aggregare, socializzando.

«Un sentito grazie all’amministrazione comunale nella persona del Sindaco Nicola Marini, per la rinnovata fiducia verso il Bajocco Festival – ha detto Gianluca Pelle, Presidente dell’Associazione Culturale XV Miglio – e per la disponibilità non solo in fase di programmazione della manifestazione ma anche durante il suo svolgimento in cui tutto il personale amministrativo di supporto a 360 gradi anche oltre l’orario di lavoro.»

Numerosi gli spettacoli così come tanti sono stati anche gli eventi culturali che hanno ruotato intorno al ‘Bajocco Festival 2016’ come le visite guidate serali a monumenti e siti storici organizzate dalla Pro Loco; la mostra di pittura ‘Lingua di Gatto’ presso Palazzo Savelli sede del Comune di Albano; il mercato dell’artigianato artistico; la splendida opera dei maestri infioratori della celebre Infiorata di Genzano e tanti laboratori per bambini.

A movimentare ulteriormente la manifestazione il concorso gastronomico ‘Dolce Bajocco che recupera le antiche ricette dolciarie tradizionali di Albano Laziale e dintorni in collaborazione con il Mercato Contadino dei Castelli Romani. Ad esaminare i dolci, una giuria presieduta dallo chef Fabio Campoli che ha premiato quest’anno ‘Le ciambelle degli sposi’, prodotto tradizionale di Rocca di Papa un tempo donato agli sposi come augurio per un futuro dolce e piacevole come il gusto della ciambella. E poi il concorso fotografico ‘Bajocco Click’, rivolto agli amanti della fotografia, professionisti e non, sugli scatti realizzati durante questa edizione del festival. L’iscrizione scadrà il 30 settembre 2016 mentre la premiazione, che chiuderà ufficialmente il Bajocco Festival 2016’, avverrà ad Albano Laziale il 20 novembre 2016.

Il parterre degli artisti il cui livello di preparazione e professionalità è stato altissimo. Per l’area circense: Agro The Clown, A.S.D. L’Opéra, Alessandro Angeli, Alessandro De Luca, Ariadna Gilabert Corominas, Circo Tango, Compagnia Garofoli Nexus, Compagnia Mysanta, Don Erre, Giacomo Roia Atmosfera, Ian Deadly, Il Circo di Pulci di Chiara Trevisan, Le Svampe, Les Bois des Jeux, Lucignolo e il Fuoco, Maldimar, Mantega, Marlon Banda, Mastro Bolla, Mr Tizio, MrDudi, Mystica Salvaje, Paradoxa, Piccola Carovana, Pyroetico, Simone Romanò, Silvio Gioia, Smisu Rato, Valda, The Spiral Fire, Valda, Vera Vù. Per l’area musicale: 7th Experience, Blues Hill and Beyond, Criansa, Crocodile Four, Daniela Di Renzo Trio, Desperate Blues, Girls, Funkybus, Giorgia Zè Acoustic Duo, Giulia Briziarelli, Insolito Blues Duo, Jig Rig, Johnny Bemolle’s, Mandenko, Mokabanda, Officina 28, Old & New But Blues, One Shot Brega, Pink Puffers, Quota 49, Saxophonia, SeaSide Organ Trio, The Blues Addiction Band, The Wooden Fingers, Ukus in Fabula, Katma.