4 dicembre 2016

Portico d’Ottavia, approvata una mozione per realizzare un piano di mobilità sperimentale

Approvata questa  dal Consiglio del Municipio Roma I una mozione che promuove l’adozione di un piano di mobilità sperimentale nell’area del Portico d’Ottavia compresa tra Via del Tempio e Piazza 16 ottobre, attraverso l’adozione della zona ZTPP (traffico prevalentemente pedonale), che consente l’accesso e la circolazione alle sole auto dei residenti e al carico e scarico merci.

“Dopo un confronto assolutamente proficuo con tutte le forze politiche presenti in aula, siamo arrivati ad una formulazione condivisa dell’atto, che infatti è stato approvato all’unanimità” dichiara la Presidente del Municipio Sabrina Alfonsi in una nota stampa.

“Abbiamo fatto una scelta di metodo oltre che di merito, chiedendo che l’intervento sperimentale di pedonalizzazione – collegato al lavoro attualmente in corso per l’installazione di pilomat voluto per incrementare il livello di sicurezza del quartiere ebraico – venisse inquadrato all’interno di una ipotesi più generale di isola ambientale riguardante anche le vie e piazze circostanti, il cui piano di fattibilità deve essere avviato previo confronto con i cittadini residenti e gli operatori commerciali.

In questo modo l’atto approvato oggi va ad inserirsi in pieno nel piano di mobilita’ sostenibile che vogliamo attuare per il centro città, fatto di tante isole ambientali e piccole pedonalizzazione collegate tra loro a sistema. Ad oggi abbiamo già realizzato con Agenzia della Mobilità il piano per la realizzazione della zona 30 all’Aventino, per il quale sono già disponibili i finanziamenti. Abbiamo lo studio già realizzato per l’isola ambientale di Borgo, per il quale è necessario reperire le risorse.

Per quanto riguarda Via Urbana, abbiamo chiesto che la pedonalizzazione annunciata dalla Sindaca Raggi venisse anche questa inserita in una proposta complessiva di isola ambientale da realizzarsi a Monti condivisa con i residenti e i soggetti economici. Ci preoccupa che la Sindaca, avendo deciso di realizzare un piano di pedonalizzazioni,una per Municipio, abbia già deciso cosa fare nel Primo.Municipio, senza consultarci, solo per rincorrere promesse fatte in campagna elettorale realizzando una finta e inutile pedonalizzazione di trecento metri di strada.  Avremmo volentieri messo a disposizione gli studi già avviati e ragionato su un progetto complessivo per Monti . Nel mio intervento ho chiesto che la Commissione Municipale Mobilità promuova un lavoro complessivo per la mobilità sostenibile nel Centro Storico sul quale confrontarci con la Giunta Capitolina” conclude la Presidente Alfonsi.

About Emanuele Bompadre 8223 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.