5 dicembre 2016

Sagra del Fagiolo carne, tre giorni dedicati alla riscoperta dell’antico legume

 

A Fabrica si rinnova l’appuntamento con i sapori della tradizione. Dal 16 al 18 settembre torna l’imperdibile Sagra del Fagiolo carne, dedicata ad una semenza autoctona dalle origini antichissime.

Alcuni scritti, conservati sia nell’archivio storico comunale che nell’archivio di stato di Viterbo, ne testimoniano addirittura l’uso come pagamento in natura per il canone di locazione di terreni che i contadini ricevevano in affidamento.

Significativa, ad esempio,  la citazione di una rivista dei primi anni del Novecento in cui si legge che  “…V’è un paese del Viterbese – Fabbrica di Roma – dove i fagioli, di varietà piccola e colorata, sono squisitissimi. E là non mangiano, o per lo meno fino a qualche anno fa non mangiavano, altra cosa che essi. La piluccia di quella minestra borbottava sul fuoco tutti i giorni per il pasto serale; eppure, niente disturbi intestinali, né flatulenze! Il segreto era questo: li condivano col finocchio”. 

Nonostante il generale apprezzamento in epoche passate, attualmente questo legume, ricchissimo di sostanze nutritive, tanto da meritarsi l’appellativo di “fagiolo carne”,  rischiava di essere inserito tra le semenza a rischio estinzione.

Solo l’impegno e la salvaguardia dell’amministrazione comunale hanno reso possibile una sua riscoperta, che si è ulteriormente rafforzata grazie al riconoscimento di “prodotto tipico locale” e ai numerosi provvedimenti ad hoc introdotti per una sua maggiore tutela.

Rientra in quest’ambito l’apprezzatissima Sagra del Fagiolo carne, giunta quest’anno alla quarta edizione, organizzata dal comitato San Matteo, in collaborazione con Proloco e Comune, al Parco Le Vallette, area servita da un ampio parcheggio.

La manifestazione, dedicata alla valorizzazione e promozione del pregiato legume, si caratterizza sia per le ottime pietanze servite ( gnocchetti co i facioli, facioli e gamberi, facioli co e cotiche, co e sarcicce, sarcicce alla brace e patatine fritte)  che per il servizio al tavolo ed i prezzi decisamente popolari.

Tutte le sera della sagra, inoltre, saranno allietate da un piacevole accompagnamento musicale.