10 dicembre 2016

#estateromana2016, gli appuntamenti dal 5 al 10 agosto

Una nuova e misteriosa costellazione sta per essere scoperta nel cielo di Roma! Per individuarla, tra le tante altre costellazioni che illuminano le notti d’estate, da lunedì 8 agosto, primo appuntamento a Piazza del Campidoglio dalle 21 alle 24, avrà inizio E lucevan le Stelle, un emozionante percorso attraverso 8 diverse location, la cui disposizione geografica ne definisce il tracciato. Collegando tra loro, come se fossero stelle, le piazze, i parchi e gli altri luoghi pubblici dislocati nei diversi quartieri, dal centro alla periferia, si otterrà una rete dalla forma suggestiva. Spetterà poi al pubblico ‘battezzare’ questa nuova costellazione sui social networks, collegandola all’hashtag #Elucevanlestelle.

Il Planetario di Roma invita dunque tutti – astronomi, astrofili e semplici cittadini curiosi delle stelle, di tutte le età  – a partecipare a quest’emozionante percorso di riconoscimento, attraverso le 8 osservazioni astronomiche gratuite, ad occhio nudo e con il telescopio, dal centro storico alla Tuscolana, dall’Aurelia alla Nomentana fino al Gianicolo. Grandi e piccini potranno di volta in volta ammirare all’oculare magnifici gioielli del firmamento come la Luna, Saturno, Giove, Nettuno, Marte, le stelle cadenti e tanti altri astri e ci sarà anche l’occasione per individuare la Stazione Spaziale Internazionale. Le serate saranno animate da visite guidate al cielo, in cui gli astronomi illustreranno stelle e costellazioni con un apposito puntatore laser e con un amplificatore portatile.

La narrazione spazierà dalle mitologie delle costellazioni alla natura dei fenomeni celesti più attesi, alle notizie più recenti riguardanti i corpi celesti. Ogni serata affronterà un tema storico – astronomico, al quale si farà riferimento sia nella narrazione delle visite guidate, sia nella scelta degli astri da osservare con il telescopio. E lucevan le stelle è un’iniziativa promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, elaborata dagli astronomi del Planetario con la supervisione della Direzione Musei Scientifici e Planetario – Museo Civico di Zoologia.

L’Estate Romana  è promossa da Roma Capitale, l’edizione 2016 è realizzata grazie ad ATAC SpA che fornisce un sostegno alla campagna di comunicazione e grazie alla SIAE (Società Italiana degli Autori e degli Editori) che riconosce particolari agevolazioni sul diritto d’autore. Le attività di comunicazione sono realizzate grazie al supporto di Zètema Progetto Cultura.

Online il sito www.estateromana.comune.roma.it e attivi i canali di comunicazione sui social network, facebook.com/EstateRomanaRomaCapitale e twitter.com/estateromana, instagram.com/estateromana, mentre #EstateRomana2016 è l’hashtag ufficiale della rassegna. Inoltre, è possibile contattare il numero 060608 attivo tutti i giorni dalle 9 alle 21 per informazioni e acquisto dei biglietti.

Disponibile anche l’App gratuita Estate Romana per Iphone e Android con aggiornamenti in tempo reale, calendario giornaliero, ricerca avanzata, percorsi su mappa per raggiungere le manifestazioni ed indicazione degli eventi vicini al luogo in cui ci si trova.

L’Estate Romana  2016 presenta in cartellone le manifestazioni selezionate con Avvisi Pubblici curati dall’Amministrazione Capitolina, insieme alla migliore offerta realizzata dalle istituzioni culturali cittadine: Shakespeare sotto le stelle di Roma al Silvano Toti Globe Theatre, Summertime 2016 alla Casa del Jazz, Effetto Notte alla Casa del Cinema, la stagione estiva del Teatro dell’Opera a Caracalla, I Viaggi nell’Antica Roma ai Fori di Augusto e di Cesare.

E poi le manifestazioni I Solisti del Teatro nei Giardini della Filarmonica romana, la Quercia del Tasso…quest’anno è a Villa Lais, i Concerti del Tempietto al Teatro Marcello, la rassegna teatrale Pirandelliana in corso nel Giardino della Basilica di Sant’Alessio all’Aventino, Arena del Trasporto in zona Ostiense, il Gay Village al Parco Ninfeo dell’Eur, la manifestazione Ex Dogana Quartiere a San Lorenzo, il Casale Caletto Festival tra La Rustica e Tor Cervara, Teatri d’Arrembaggio – Piraterie, Incanti e Castelli di Sabbia al Teatro Lido di Ostia, Convergenze Urbane 2.0 a Nuova Ponte di Nona. 

Numerose anche le  attività organizzate negli Spazi per la cultura, nelle diverse Case e nei Musei: Technoestate e Astrosummer, a Villa Torlonia, le mostre ospitate nel Sistema Musei Civici, nel Palazzo delle Esposizioni, nelle Scuderie del Quirinale, nella Casa della Memoria e della Storia e nella Sala Santa Rita. Ad arricchire il cartellone poi le storiche manifestazioni estive della città: l’Isola del Cinema sull’Isola Tiberina, Roma incontra il mondo nello scenario di Villa Ada, il RomaEuropaFestival 2016 in corso con la sua anteprima sul Colle Palatino.

Ecco una selezione degli appuntamenti in programma per la settimana che va dal 5 all’11 agosto. 

ARTE

Domenica 7, come tutte le prime domeniche del mese, torna l’ingresso gratuito nei Musei Civici della città per tutti i residenti a Roma e nell’area della Città Metropolitana, iniziativa ideata e promossa dall’Assessorato alla Crescita culturale di Roma Capitale-Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Servizi museali Zètema Progetto Cultura. Fanno parte dei Musei in Comune: Musei Capitolini; Centrale Montemartini; Mercati di Traiano; Museo dell’Ara Pacis; Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco; Museo delle Mura; Museo di Casal de’ Pazzi; Villa di Massenzio; Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina; Museo di Roma Palazzo Braschi; Museo Napoleonico; Casa Museo Alberto Moravia; Galleria d’Arte Moderna; MACRO – MACRO Testaccio; Museo Carlo Bilotti; Museo Pietro Canonica; Museo di Roma in Trastevere; Musei di Villa Torlonia; Museo Civico di Zoologia. Non rientrano nelle gratuità le mostre a La Pelanda e le attività del Planetario Gonfiabile presso Technotown.

Diverse le mostre in corso al MACRO di via Nizza (martedì/domenica ore 10.30/19.30). Tra queste segnaliamo: Roma Pop City 60-67, oltre 100 opere fra dipinti, sculture, fotografie, installazioni e anche film d’artista e documentari che hanno come protagonista la Roma dei primi anni ’60, trasformata e rivissuta mediante l’immaginario visivo degli artisti della cosiddetta Scuola di piazza del Popolo; VIDEOCRACY: Bruce Nauman > Cheryl Donegan, video-mostra che rappresenta la prima tappa di un viaggio all’interno della Collezione dei video del MACRO, dalla quale sono stati estrapolati e messi a confronto tre video dei due più grandi ed importanti video-artisti del Novecento; William Kentridge – Triumphs and Laments: a project for Rome, mostra che rappresenta il culmine di una serie di iniziative artistiche e culturali che hanno legato la città di Roma al celebre artista d’origine sudafricana. www.museomacro.org

Nell’ambito del Casale Caletto Festival, rassegna multidisciplinare organizzata dall’Associazione Trousse ed il Centro Culturale Casale Caletto, è possibile visitare, in forma gratuita, le mostre di Jan Knap, Astrid Oudheusden e Vincenzo Mercogliano. (martedì/domenica ore 17/20, lunedì apertura su richiesta, via Jacopo della Quercia, Casale Caletto). www.facebook.com/CasaleCalettoFestival

Arte contemporanea e archeologia dialogano nei monumentali spazi del colle Palatino. Anteprima del RomaEuropaFestival 2016 la mostra Par tibi, Roma, nihil presenta opere e performance di 36 artisti che accettano il confronto con l’antico. La terrazza e le arcate severiane, lo Stadio Palatino e il peristilio inferiore della Domus Augustana sono i luoghi che, con la loro memoria, si trasformano in un laboratorio linguistico per il pensiero contemporaneo. Appuntamento tutti i giorni ore 8.30/19.15 (ultimo ingresso ore 18.15). http://romaeuropa.net/

BAMBINI
Venerdì 5 dalle 16 alle 20, Teatri d’Arrembaggio – Piraterie, Incanti e Castelli di Sabbia invita bambini/e e ragazzi/e dai 6 ai 12 anni al laboratorio gratuito Teatro e l’ombra. I partecipanti daranno voce e anima alle ombre protagoniste degli ultimi 15 anni di spettacoli de ‘L’Allegra Banderuola’, giocando con la luce e tenendo a bada la paura del buio (si consiglia la prenotazione). Sempre venerdì 5, dalle 17 alle 19, sul Lungomare nei pressi del Teatro del Lido appuntamento con le distribuzioni performative Flash Mob a cura di Sbazzing Project. Folli incursioni da spiaggia con musica dal vivo e clownerie rinfrescheranno il relax da mare. Domenica 7 alle 18 appuntamento con la narrazione poetica di Gallo Cristallo e altre storie, di e con Fausta Manno e Gianni Silano. Due artisti di strada, attori, musicisti e burattinai, si spostano di paese in paese con un carretto stracolmo di ogni genere di oggetti. www.valdradateatro.it

Venerdì 5, lunedì 8 e mercoledì 10, dalle 18 alle 20, a Nuova Ponte di Nona nell’ambito della manifestazione Convergenze Urbane 2.0 è in programma Le ore della fantasia, laboratorio di lettura di fiabe e favole a voce alta per un pubblico di bambini e di ragazzi a cura di Anna Maria Loliva. www.tordinonateatro.it 

Fino a domenica 7 (le attività poi riprenderanno martedì 23 al termine della pausa estiva) a Villa Torlonia prosegue la TechnoEstate di Technotown, che offre un calendario ricco di novità per permettere a tutti di scoprire la scienza attraverso il gioco e l’interazione con il mondo virtuale. In programma attività, laboratori e corsi per famiglie o gruppi organizzati (centri estivi, parrocchie, scuole). Spazio anche all’Happy Hour: dal martedì al venerdì le attività delle 16 e delle 17 hanno un prezzo speciale. www.technotown.it
Astrosummer al Planetario, ospitato negli spazi della ludoteca tecnologica scientifica Technotown di Villa Torlonia, invita i più giovani e i più curiosi all’osservazione del cielo. Nel corso dell’appuntamento Girotondo Stellare i bambini disegneranno una per una le costellazioni dello Zodiaco. Ma quante sono? E perché ognuno di noi ne segue una in particolare? Sarà quella giusta? Scopriamolo insieme, facendo girotondo con le stelle venerdì 5 alle 17 e domenica 7 alle 18. A Spasso tra le Costellazioni invece è un modo divertente per imparare a orientarsi e a scoprire le stelle, le costellazioni e le loro storie sul grande libro stellato del cielo. Ma anche per dare vita alla propria costellazione preferita. Questi gli appuntamenti: venerdì 5 alle 18, sabato 6 e domenica 7 alle 17. Con la guida del dottor Stellarium sarà invece possibile misurare le dimensioni e le distanze di tutte le stelle che si vedono in una notte, anche grazie ad uno strano strumento, l’annolucimetro. L’appuntamento con Vita da stella con il Dottor Stellarium è per sabato 6 alle 18. www.planetarioroma.it

CINEMA

C’è tutto il caleidoscopio del grande schermo nella rassegna Effetto Notte, in corso per tutta l’estate alla Casa del Cinema. Nel Teatro all’aperto, da quest’anno intitolato ad un maestro indimenticabile come Ettore Scola, articolate in appuntamenti settimanali sono in corso 7 rassegne tematiche. Venerdì 5 si proietta La mia droga si chiama Julie di François Truffaut, sabato 6 è in programma Excalibur del regista John Boorman, domenica 7 per la rassegna ‘Douce France’ c’è Kermesse eroica di Jacques Feyder. Lunedì 8, nell’ambito della sezione dedicata a Dino Risi e Vittorio Gassman, proiezione del Il profeta. Martedì 9 il nuovo cinema italiano è protagonista con Veloce come il vento di Matteo Rovere. Mercoledì 10 I lunedì al sole di Daniel Cohen è la pellicola legata alla rassegna ‘Vyta e Cinema’, che propone un viaggio nelle diverse culture del mondo a base di cinema e cucina. Giovedì 11, infine, In love with Shakespeare. Il sogno di Gaetano è la proiezione in programma per ‘Shakespeare 400 in musica’, la rassegna musicale ispirata all’opera del grande drammaturgo. Tutte le proiezioni sono ad ingresso gratuito e programmate per le ore 21. http://www.casadelcinema.it

Hollywood sul Tevere, ventiduesima edizione de L’Isola del Cinema, continua la sua programmazione nella splendida cornice dell’isola Tiberina, salotto stellato simbolo dell’estate romana. Proiezioni, incontri ed eventi speciali ospitati in quattro sale con l’unico obiettivo di offrire visibilità a tutte le forme di cinematografia: dalle opere di registi emergenti ai documentari che riflettono sull’attualità, dal cinema indipendente alle grandi produzioni internazionali. Nell’Arena Groupama venerdì 5 per la rassegna dal corto al lungo c’è La Ruota di Daniele Esposito (21.15), e Non essere cattivo di Claudio Caligari (21.45). Sabato 6 in programma Serata speciale Irpinia in memoria di Ettore Scola, con Paola Scola e Silvia Scola e artisti che renderanno omaggio al regista (21.30). A seguire proiezione di Ridendo e scherzando (21.30). Domenica 7 per Ciak d’Italia Loro chi? di Francesco Miccichè (21.30). Lunedì 8 per Ciak d’Italia Suburra di Stefano Sollima (21.30). Martedì 9 Laurence Anyways di Xavier Dolan (21.30). Mercoledì 10 per Ciak d’Italia Alaska di Claudio Cupellini (21.30). Giovedì 11 Julieta di Pedro Almodovar (21.30). Queste invece le proiezioni in programma nel Cinelab: venerdì 5 Angeli nel grano di G. Andreozzi (20) e Vergine Giurata di L. Bispuri (22), sabato 6 Piccole bugie pietose di N. Bruna (20) e Mommy di X. Dolan (22), domenica 7 Arianna di C. Lavagna (22), lunedì 8 Pulce non c’è di G. Bonito (20) e Magic in the moonlight di W. Allen (22), martedì 9 The imitation game di Morted Tyldum (22), mercoledì 10 Un sapore di ruggine e ossa di J. Audiard (20) e Youth – La giovinezza di P. Sorrentino (22), giovedì 11 The Congress di Ari Folman (22). Queste infine le presentazioni letterarie in programma, alle ore 19, nel Renault Lounge: venerdì 5 Eterne adolescenti di Susanna Schimperna, sabato 6 Il primo caffé del mattino di Diego Galdino, domenica 7 Pestilentia di Stefano Mancini, lunedì 8 QUI GIACCIO di Luigi Schettini (inizio alle ore 22), martedì 9 Precipitare di Simona Costa, mercoledì 10 Roma: i segreti degli antichi luoghi di Giuseppe Lorin, giovedì 11 O no? di M. Ferrini, presenti G. Fabiano, L. Bechis e R.Ciufoli. http://isoladelcinema.com/

Un giardino magico nel cuore della Capitale, impreziosito da palme, piante mediterranee e siepi di lavanda in grado di evocare mete lontane ed esotiche. Al suo interno un’esposizione permanente di locomotori e tram storici restaurati grazie alla passione del personale che, in questo modo, li ha sottratti al degrado del tempo. Questa la cornice che fa da sfondo a l’Arena del Trasporto che negli spazi del Polo Museale Atac ospita la prima grande retrospettiva dedicata ad uno dei più grandi rappresentanti della romanità, Aldo Fabrizi, ma anche la rassegna ‘Mister Hitchcock’ e il format ‘Senza Parole’, esposizione di arte cinematografica con musica dal vivo e degustazione di vini. Venerdì 5 due i film sul grande schermo all’aperto: Forever Young di Fausto Brizzi e La moglie del fattore di Alfred Hitchcock. Sabato 6 nel menù ci sono film e ballo: la pellicola in programma è Tiramisù di Fabio De Luigi, con l’evento Pizza, Cinema & Milonga invece la ‘Milonga itinerante ElettroTangoBar’ porta il tango all’Arena del Trasporto. Domenica 7 doppia proiezione tra presente e passato: prima c’è Birdman di Alejandro González Iñárritu, quindi The Pleasure Garden di Alfred Hitchcock, pellicola del 1925. Lunedì 8 altri due film in programma: Il ricatto di Eugenio Mira e Easy virtue di Stephan Elliott. Martedì 9 ancora protagonista il cinema di Alfred Hitchcock con Io ti salverò. Nel corso della serata altro appuntamento con Pizza, Cinema & Milonga , occasione per ballare il tango all’Arena del Trasporto. Mercoledì 10 e giovedì 11 Alfred Hitchcock si fa in quattro con le proiezioni di Notorius e The Lodger la prima serata e Il signore e la signora Smith e Tabarin di lusso la seconda. Tutte le sere, la prima proiezione è in programma alle ore 21, la seconda alle ore 23. Dal lunedì al giovedì l’Arena del Trasporto sarà ad ingresso gratuito. Dal venerdì alla domenica l’ingresso è invece a pagamento con biglietto a 5 euro, ridotto a 4 euro per tutti i possessori di un abbonamento Metrebus annuale o mensile o con un BIT vidimato in giornata. http://arenediroma.com/arena-del-trasporto

MULTIDISCIPLINARI

Da lunedì 8  ha inizio E lucevan le stelle, un emozionante percorso per osservare il cielo al telescopio da diverse suggestive location in città e scoprire una nuova costellazione nel cielo di Roma, che il pubblico potrà “battezzare” sui social networks collegandola all’hashtag #Elucevanlestelle. Primo appuntamento a Piazza del Campidoglio, dalle 21 alle 24. Principali astri visibili sono la Luna, Giove e le stelle cadenti. Tema della serata: gli osservatori astronomici di Roma, fra i quali il Palazzo Senatorio. Riferimenti architettonici alla stella di Michelangelo e alla costellazione di Sisto V, alla presenza dei Dioscuri, Castore e Polluce. Martedì 9, sempre dalle 21 alle 24, l’iniziativa promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali avrà luogo al Gianicolo, presso il monumento a Garibaldi. Visibili le stelle cadenti e la Stazione Spaziale Internazionale. Tema: la presentazione del cannocchiale di Galileo a Roma nel 1611. Dalle osservazioni delle lune di Giove alla missione Juno. Il terzo appuntamento, sempre elaborato dagli astronomi del Planetario con la supervisione della Direzione Musei Scientifici e Planetario – Museo Civico di Zoologia, è in programma mercoledì 10, dalle 21 alle 24, a Villa Borghese, sulla Terrazza del Pincio. Visibili la Luna, le stelle cadenti ed anche la Stazione Spaziale Internazionale. Tema della serata: la notte di San Lorenzo e le stelle cadenti. www.planetarioroma.it

Il Roma Poesia ­- Festival della parola dà appuntamento per le sue prime tre serate ai Giardini della Filarmonica Romana. Lunedì 8 dalle 21 alle 21.20 è in programma l’overture Hyperduet. Luigi Cinque, Alireza Mortazawi. Tre piccoli poemi: Ulixes. Luigi Cinque sale sul palco con uno dei più straordinari solisti della nuova generazione di musicisti di tradizione persiana ed europea. Voce, sax, live electronics: Luigi Cinque, santur: Alireza Mortazawi. Alle 21.30 per ‘Poesia. Nuova generazione’ va in scena Cassandra, un paesaggio,  con Ivan Schiavone, Pier Paolo Cipitelli, Fabio Zeppetella, Ida Vinella e Silvia Sbordoni, Patrizia Casagrande e Andrea Rettagliati. Apertura a cura di Ada Sirente Oz, viaggio astratto su quattro punti cardinali e una coda con Sara Davidovics. Martedì 9 dalle 21 alle 21.20 è in programma l’overture Hyperduet. Tre piccoli poemi: Prometheus. Voce, sax, live electronics: Luigi Cinque, santur: Alireza Mortazawi. Alle 21.30 c’è Il Trombettiere di David Riondino e Milo Manara. Per voce recitante, trombettista, banda sinfonica e disegni d’autore. Mercoledì 10 dalle 21 alle 21.20 è in programma l’overture Hyperduet. Tre piccoli poemi: Tex . Voce, sax, live electronics: Luigi Cinque, santur: Alireza Mortazawi. Alle 21.30 per ‘Teatro Poesia Concerto’ c’è Studio per la messinscena di uno smarrimento tra l’Appennino lucano e una canzone d’ammore, con Canio Lo Guercio, Franco Arminio, Alessandro D’Alessandro e Emanuele Curti.

A Nuova Ponte di Nona l’Associazione culturale Beat 72 propone Convergenze Urbane 2.0, un progetto di contaminazione urbana, aperto all’imprevedibile, dinamico nei confronti delle urgenze espressive e delle esigenze del fruitore, un presidio culturale per lo scambio di esperienze della cultura contemporanea internazionale attraverso un programma di performance artistiche, teatro, musica, danza, letture, conversazioni, fotografia, eventi di carattere interdisciplinare e interventi urbani. Un’opportunità per “leggere” la città in maniera diversa, nell’intento di far scoprire luoghi, beni culturali e ambientali che sono fonte di ispirazione e narrazione. La manifestazione è anche pensata per essere un significativo momento di aggregazione sociale e culturale e per una maggiore vivibilità degli spazi pubblici. Venerdì 5 alle 21.15 per la danza va in scena lo spettacolo Residuale di Alessandra Cristiani, azione performativa nata per il lavoro ‘Metamorfosi.(di forme mutate in corpi nuovi)’ di Roberto Latini. Sabato 6 e domenica 7 alle 21.15 si rappresenta L’assoluzione di Gianluca Riggi, con Gianluca Riggi e Roberta Castelluzzo. La più brechtiana delle operazioni sulla storia giudiziaria del nostro paese, un lavoro basato su di una teatralità essenziale e spoglia, carica di significati, lettura di atti processuali che si trasforma in evento teatrale. Entrambe le serate si chiudono con Don Quixote, eventi a carattere interdisciplinare. Lunedì 8 alle 21.15 nella Medea di Øystein Stene e Maria Sand la drammaturgia contemporanea dalla Serbia corre in Norvegia per arrivare in Sicilia, dove il drammaturgo norvegese sceglie di portare in vacanza una coppia italo-norvegese. La regia dello spettacolo è di Sandro Mabellini. Martedì 9 alle 21.15 in scena Del Cielo e della Terra, Creazione ed Estinzione, la prima delle tre performance liberamente tratte dalla Metamorfosi di Ovidio, a cura di Antonio Bilo Canella. A seguire, alle 22.30 Medea – eventi a carattere interdisciplinare. Mercoledì 10 alle 21.15 Antonio Bilo Canella, Giovanni Greco e Dr. Lops affrontano lo studio dei materiali di Ovidio mettendo in scena Rapimenti e le Rinascite, Eleusi e l’Amore. Alle 22.30 Interventi Urbani. Giovedì 11 alle 21.15 la tre giorni di performazioni, uniche ed irripetibili, dentro le Metamorfosi di Ovidio si completa con L’Eroe in Comunione, nascita della scrittura ed altre nefandezze. Alle 22.30 Interventi Urbani. Nel corso della manifestazioni saranno presenti in video le opere di Saskia Edens (Svizzera) e Bobey Marguerite (Francia). www.tordinonateatro.it

Ad Ostia Teatri d’Arrembaggio – Piraterie, Incanti e Castelli di Sabbia offre a cittadini, turisti e bagnanti un mese di arte e teatro, con iniziative dedicate a grandi e piccini, tutte ad ingresso gratuito. Una rassegna che nasce con l’intento di intercettare le giovani generazioni, realizzata attraverso spettacoli e performance a cura di artisti e compagnie emergenti, innovative e di qualità, con un’offerta culturale ampia. Sabato 6 alle 21 nell’ambito della rassegna ‘Piraterie’ nel Teatro del Lido di Ostia è in programma Stand Up Comedy Live, con Pietro Sparacino, Velia Lalli e Mauro Fratini. Un trentenne e un cinquantenne portano in scena ansie, frustrazioni, sconfitte e delusioni personali come se fosse una terapia di gruppo più che uno spettacolo. Due diversi modi di essere uomini, padri e comedian. First Lady della serata una graffiante quarantenne, sensualmente caustica o causticamente sensuale, a fare da contrappunto alle ansie maschili con l’irrinunciabile punto di vista femminile. Diversi stili, diverso il linguaggio ma lo stesso amore per la satira. www.valdradateatro.it

Al Gay Village College sabato 6 alle 21.30 arriva la performance in acustico di Paola Turci, nell’ambito del Venus Rising Festival, la rassegna dedicata alla creatività al femminile in scena. A meno di un anno dalla pubblicazione dell’album antologico ‘Io Sono’, con cui la cantante ha celebrato i suoi 30 anni di carriera artistica, Paola Turci non arresta il suo spirito creativo e continua ad alternare all’attività live l’ideazione di nuovi progetti, che spaziano dall’ambito discografico a quello letterario volgendosi addirittura verso il teatro. Giovedì 11 alle 21.45 c’è il David Bowie Tribute, con il gruppo Aladdin Insane di Ambra Mattioli. Tutti i giovedì, venerdì e sabato dalle 19 in programma Show Latin Style, la nuova frontiera del ballo latino americano, lezioni di ballo coreografico dirette da Manuela Usai e Simone Papi. Ogni giovedì dalle 19 alle 20.30 è possibile partecipare al Gay Village & Dogs, lezioni gratuite di educazione cinofila in collaborazione con ‘Incluso il Cane’ e ‘EssereCane’. www.gayvillage.it

Chi erano Cesare ed Augusto? Come si viveva nell’antica Roma? Cosa si provava ad ammirare i monumenti del Foro in tutta la loro maestosità? Piero Angela e Paco Lanciano hanno risposto a queste e tante altre domande ideando due spettacoli che continuano ad affascinare spettatori provenienti da ogni parte del mondo. Tutte le sere è possibile intraprendere due suggestivi Viaggi nell’antica Roma (disponibili sia singolarmente sia in forma combinata) immersi nella bellezza dei Fori Imperiali. Gli spettacoli nel Foro di Cesare sono proposti ogni 20 minuti tra le 20.40 e le 23.40, per il Foro di Augusto sono previste tre repliche ogni sera alle 21, alle 22 e alle 23. www.viaggioneifori.it

L’Estate Romana è sbarcata anche all’Ex Dogana di Roma con la manifestazione Ex Dogana Quartiere e per l’occasione gli spazi dell’ex scalo merci di San Lorenzo si rinnovano attraverso una nuova declinazione della sua natura. Sono tre, per tutto il periodo estivo, i luoghi  centrali di questa nuova ‘Città Ideale’: Summer Kino, spazio dedicato alla cultura e all’intrattenimento culturale di qualità, Play, un Luna Park felliniano dove partecipare ad attività vintage e spettacoli teatrali, concerti, installazioni ed intrattenimenti sia per famiglie che attività serali, e Scalo Est, un locale open air dove ascoltare e vivere il meglio del panorama house e techno italiano ed internazionale in una location sui binari del Molo Vecchio. http://www.exdogana.com

MUSICA

Con le ultime rappresentazioni in programma sul palcoscenico unico al mondo delle Terme di Caracalla si chiude la stagione estiva del Teatro dell’Opera di Roma. Venerdì 5, quindi in ultima replica martedì 9, alle 21 c’è il Nabucco, dramma in quattro atti diretto da John Fiore (venerdì 5) e Carlo Donadio (martedì 9) e per la regia di Federico Grazzini. Sabato 6 e lunedì 8 sempre alle 21 va in scena Madame Butterfly, direttore Yves Abel, regia di Àlex Ollé (La Fura dels Baus). Mercoledì 10 alle 21 le ultime note a risuonare nella cornice delle Terme di Caracalla sono quelle di Gioacchino Rossini e del Il Barbiere di Siviglia, opera buffa in due atti diretta da Yves Abel, per la regia di Lorenzo Mariani. http://www.operaroma.it

Un concerto ogni sera alle 20.30, preceduto alle 19.30 da un intrattenimento poetico e musicale e da una breve visita guidata (dalle 19.45 alle 20.25) al Parco Archeologico: questo il raffinato menù di Notti Romane al Teatro di Marcello, la rassegna estiva dei Concerti del Tempietto. Il programma: venerdì 5 Marco Lo Muscio (pianoforte). Musiche di S. Barber, F. Gulda; Ch. Corea; M. Lo Muscio, K. Jarrett, D. Shire, L. Tristano; K. Emerson, St. Hackett; sabato 6 Laura Gatti (flauto) e Loris Orlando (pianoforte). Musiche di F. Schubert, F. Doppler, J. Massnet, S. Prokofiev; domenica 7 Piero Pellecchia (clarinetto) e Rossella Vendemia (pianoforte). Musiche di R. Cognazzo, J. Egea, A. Piazzolla, G. Rossini, P. Viola, G. Spriano, S. Napolitano, P. Morlacchi; lunedì 8 Andrea Biamonte (pianoforte). Musiche di Brahms, Liszt, Musorgskij; martedì 9 Maria Miele (violoncello) e Marco Martuccio (pianoforte). Musiche di Beethoven, Brahms; mercoledì 10 Leonardo Laviola (pianoforte). Musiche di Bach, Brahms, Beethoven, Chopin; giovedì 11 Elisa Viscarelli (pianoforte). Musiche di Beethoven, Chopin, Prokofiev. Per la rassegna I Poeti nella Musica domenica 7 alle 19.30 incontro con i poeti Enrico Pietrangeli, Fernando Della Posta, Pietro Scagliarini, Anita Tiziana Laura Napolitano, Luana Trabuio, Jean Bruschini e Carla De Angelis. www.tempietto.it

Summertime, la rassegna estiva di concerti all’aperto nel parco della Casa del Jazz propone due concerti. Venerdì 5 alle 21 c’è NU, il progetto del musicista e compositore Giovanni di Cosimo, frutto di una lunga ricerca in cui Di Cosimo definisce un suono e un linguaggio strumentale molto personale. Un’evoluzione che parte dal jazz e attraversa tutta la musica, senza preconcetti e confini di genere, e che lascia uno spazio importante all’improvvisazione. Lunedì 8 alle 21 l’appuntamento è con Arve Henriksen & Jan Bang Duo, ovvero Arve Henriksen tromba e voce e Jan Bang live sampling ed electronics. Considerato una delle voci più importanti della nuova scena nord europea, Henriksen, insieme all’elettronica di Jan Bang – una delle personalità più brillanti della scena europea -, dà vita ad un dedalo sonoro suggestivo, che dai fiordi norvegesi arriva in chiaroscuro a toccare le più alte vette dell’elettronica contemporanea. www.casajazz.it 

Dopo le prime settimane di concerti e il sold out per Roma Brucia e il concerto di Niccolò Fabi, Villa Ada – Roma incontra il mondo – L’isola che non c’è continua la sua programmazione sette giorni su sette, dalla mattina sino a tarda notte. Un programma fatto di concerti, clubbing, cibo di qualità bio e a km 0, campus estivo per bambini, workshop e un occhio sempre attento alla sostenibilità nel cuore verde di Roma. Venerdì 5 alle 21 il cantautore toscano Bobo Rondelli in Ciampi ve lo faccio vedere io dedica un intero spettacolo all’illustre concittadino Piero Ciampi, artefice negli anni ’70 di capolavori che hanno reinventato la musica d’autore italiana e lo hanno reso poeta immortale. Sabato 6 alle 21 spazio a Fiore d’agosto, una serata dedicata alla musica romana. Al centro il concerto de Il Muro del Canto e tanti ospiti: Emilio Stella, Ponentino Trio, i Poeti der Trullo letti da Michele Botrugno & Alessia Amendola. A seguire Dj Set di Gianpiero Giulii ‘il Danese Volante’. Domenica 7 alle 21.30 serata di note reggae grazie al connubio tra Radici nel Cemento e Train To Roots, due delle band più rinomate della scena italiana. Lunedì 8 alle 21.30 a tre anni di distanza dall’uscita del loro album di debutto, ‘If You Leave’, i Daughter – trio di Londra composto da Elena Tonra, Igor Haefeli e Remi Aguilella – fanno ritorno in Italia con un nuovo album, ‘Not To Disappear’. Martedì 9 agosto alle 21 sul palco di Villa Ada tocca a Nidi D’Arac, dub, funk psichedelico, progressive,raggamuffin, hip hop, afro beat, new wave e canzone italiana. Giovedì 11 alle 21 live nel cuore verde di Roma c’è Roberto Billi, fondatore e leader dei ‘I Ratti dalla Sabina’, con il suo nuovo album solista ‘Perle d’insaggezza’, ricco di storie a cavallo tra fantasia e realtà. www.villaada.org

TEATRO

Fino a domenica 7 nel Giardino della Basilica di Sant’Alessio, uno degli spazi più intensi dell’Aventino, va in scena la rassegna Pirandelliana, organizzata dalla Compagnia Teatrale La bottega delle maschere, diretta da Marcello Amici. L’aria che si respira nel Teatro della Bottega non è raddensata, austera, severa, ma è ironica tragedia e commedia tragica. È teatro pirandelliano, che nella XX Edizione affronta il problema della solitudine esistenziale che opprime e condiziona. Venerdì 5 e domenica 7 sarà rappresentata l’opera L’altro figlio – La giara, sabato 6 in programma l’ultima replica di Enrico IV. Inizio spettacoli fissato per  le 21.15. www.labottegadellemaschere.it

Al Silvano Toti Globe Theatre fino a domenica 7 è in scena Il Mercante di Venezia, per la regia e la traduzione di Loredana Scaramella. Un testo dai toni contrastanti, in cui si affronta il tema della tolleranza e lo scontro fra clemenza e giustizia, presentato in un allestimento che mira a mantenere il carattere di commedia, allontanandosi dai toni drammatici delle più recenti messe in scena del testo. Mercoledì 10 per il decimo anno consecutivo torna l’appuntamento cult del Silvano Toti Globe Theatre, il Sogno di una notte di mezza estate, a firma dell’indimenticabile Riccardo Cavallo (traduzione di Simonetta Traversetti). Una storia che non smette di emozionare e che continua a far sognare grandi e piccoli raccontando il tempo breve della felicità con un sottile sottofondo di malinconia. L’opera è stata scritta in occasione di un matrimonio e rappresenta, come una scatola cinese, un mondo stregato in cui dominano il capriccio e il dispotismo. Linguaggi diversi che si intrecciano: quello delle fate che alterna al verso sciolto, canzoni e filastrocche, e quello degli artigiani, in cui la prosa di ogni giorno è interrotta dalla goffa parodia del verso raffinato. Spettacoli tutti i giorni con inizio alle 21.15 (lunedì chiusura settimanale). www.globetheatreroma.com

Dopo 48 stagioni estive all’anfiteatro della Quercia del Tasso (dove proseguono i lavori di restauro) la storica compagnia La Plautina diretta da Sergio Ammirata cambia provvisoriamente sede, trasferendo i propri spettacoli a Villa Lais, nel cuore del quartiere Appio-Tuscolano. Qui, in un accogliente anfiteatro di circa 200 posti, viene proposta La Quercia del Tasso…quest’anno è a Villa Lais, manifestazione che comprende tre spettacoli, in programma fino al 4 settembre dal giovedì alla domenica. Venerdì 5, sabato 6, domenica 7 e giovedì 11, sempre con inizio alle 21, va in scena La Locandiera di Carlo Goldoni, con Sergio Ammirata e Patrizia Parisi. Un classico della narrativa italiana, la commedia più tradotta nel mondo, che la Compagnia La Plautina ha già presentato con successo anche all’estero: al teatro dell’Opera del Cairo e al Teatro Manoel di Malta. Lunedì 8 alle 17.30 e mercoledì 10 alle 21 è in programma Villa Lais, giardino padronale nel cuore del quartiere, uno spettacolo sperimentale con nuove forme espressive e la musica dal vivo di un violinista. Un Work in progress che permetterà al pubblico di interagire con gli attori e diventare narratore di episodi personali e ricordi legati al luogo e al quartiere. Martedì 9 agosto, alle 11.30 e ad ingresso gratuito, debutta Cibo, poesia e tradizioni regionali, una performance attraverso cui la Compagnia si propone di creare un connubio tra cibo e poesia, elementi che nutrono corpo e anima. I testi sono tratti dalla tradizione romanesca e ispirati, tra gli altri, al repertorio di Aldo Fabrizi, Checco Durante e Giuseppe Gioachino Belli. www.anfiteatroquerciadeltasso.com

Dal 19 luglio e fino al 7 settembre sipario aperto anche nella splendida cornice dei Giardini della Filarmonica romana per la XXIII edizione de I Solisti del Teatro. Venerdì 5 è in programma la proiezione di Gabbiani, documentario realizzato dalla regista Francesca Archibugi. Sabato 6 l’Associazione culturale ‘Jucundus Cantus Ensemble musica rinascimentale e barocca’ presenta lo spettacolo Julia d’alma e d’amoroso foco ..la Divina Giulia Gonzaga, regia di Fatima Scialdone in collaborazione con Fernando Pannullo, direzione artistica Anna D’Acunto. Giovedì 11 Alvax presenta Nothing like the sun, lavoro ispirato ai Sonetti di Shakespeare, con Paolo Bonacelli, regia di Marcello Cava, musica dal vivo di Phlox. La lettura pubblica di una scelta di questi sonetti, in sinergia con un filo rosso musicale, è un contributo originale all’attuale celebrazione di Shakespeare nell’occasione della ricorrenza dei quattrocento anni dalla sua morte. Tutti gli spettacoli hanno inizio alle 21.30. www.teatro91.com