CIV 2016 Round 3-4 – Mugello – Podio in gara 2 per Canepa

Sul circuito del Mugello si è corsa la seconda tappa del CIV 2016. Le temperature calde con circa 30° dell’aria e oltre 55° dell’asfalto hanno messo a dura prova moto e piloti che per 14 giri si sono sfidati tra i saliscendi del circuito toscano.




In gara 2 terzo il gradino del podio conquistato da un valido Niccolò Canepa pilota PATA YAMAHA OFFICIAL STOCK Team. Purtroppo sono da registrare i ritiri degli altri due alfieri del Team Manager Sandro Carusi: Fabio Massei dopo un ottimo inizio e dopo aver fatto segnare quello che sarebbe risultato essere il 3° miglior tempo della corsa con il crono di 1’52,272 , al secondo giro è stato tamponato da Schiavoni. Ritirato dalla competizione anche Luca Savadori per un problema alla spalla che avrà bisogno di accertamenti medici.

Nicolò Canepa dopo un ottimo inizio ha subito un sorpasso che lo ha fatto retrocedere in terza posizione, vedendo sfilare la coppia al comando ha gestito la gara senza forzare sulle gomme, controllando il distacco dal pilota che lo seguiva.

Nicolò Canepa
“Ho cercato di dare il massimo anche oggi ed è venuto un ottimo podio per Il team e per Yamaha. La mia ambizione era lottare per la prima posizione, ma dobbiamo ancora lavorare sul setting della moto per provare a vincere e consumando meno le gomme da metà gara in poi. Ringrazio tutto il Team per il bellissimo week end.”

Per il PATA YAMAHA OFFICIAL STOCK Team, quello del Mugello è stato un weekend di lavoro intenso, non avendo mai girato sul circuito toscano: la squadra ha dovuto sviluppare il miglior setting della moto rapidamente durante le sessioni di prova a disposizione. Setting che sull’asfalto abrasivo del circuito mette in crisi la ciclistica della YAMAHA R1 che nelle mani dei piloti del team PATA YAMAHA ha dimostrato di essere decisamente competitiva.

Sandro Carusi
Confrontando i risultati delle prove di Venerdì con quelli ottenuti in gara 2 posso dire di essere soddisfatto, posso sempre contare su un reparto tecnico di meccanici di alto livello e di piloti molto competitivi. L’unico rammarico è non aver potuto vedere Fabio Massei poter concludere la gara. Avevamo trovato il giusto setting dellla moto e il pilota avrebbe potuto esprimere a pieno le sue potenzialità.

Nonostante i due zeri di Massei e Savadori, il terzo posto del pilota genovese lascia soddisfatti il Team Manager e il PATA Yamaha Official Stock Team, permettendo di guardare con fiducia all’appuntamento del prossimo 31 luglio a Misano, sul Marco Simoncelli World Circuit, tracciato sul quale sia i piloti che il team hanno effettuato con profitto diversi test e la prova mondiale del campionato STK 1000.

L’appuntamento è tra meno di trenta giorni per quella che si preannuncia essere una nuova spettacolare battaglia.

Informazioni su Emanuele Bompadre 10178 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.