7 dicembre 2016

S. Agostino, addio ai serbatoi e alle bombole di gas, arriva la condotta

Addio ai serbatoi e alle bombole di gas anche per gli abitanti di S. Agostino: entro la fine dell’estate un tratto di quest’arteria stradale sarà raggiunto dal servizio gas – metano. L’Amministrazione Comunale, guidata dal Sindaco Cosmo Mitrano, lavorando in stretta sinergia con i Comitati costituiti dai cittadini del posto, ha, infatti, raggiunto un importante accordo con la Società Italgas.

A seguito dell’incontro svoltosi nei giorni scorsi con i rappresentanti della Società Italgas – comunica il Primo Cittadino – abbiamo avviato le procedure tecnico – amministrative affinché il Comune ceda in comodato d’uso alla Società in questione un tratto di rete, che detiene in proprietà nell’area che sarà raggiunta dal servizio e che va dalla biforcazione di Via S. Agostino, per 160 metri a scendere verso località Arzano, fino a poco dopo l’Old Mill Inn. In tal modo l’Italgas potrà procedere alle opportune verifiche tecniche circa lo stato di efficienza del tratto di rete comunale, al fine di erogare il servizio gas – metano in piena sicurezza alle abitazioni insistenti in questa zona che potranno finalmente allacciarsi alla condotta”.

Il Sindaco Mitrano sottolinea l’impegno e l’attenzione di questa Amministrazione Comunale verso le criticità del territorio dal centro alla periferia: “Garantire un servizio fondamentale qual è l’erogazione del gas – metano attraverso condotte cittadine significa migliorare la vivibilità del quartiere, significa dare risposte concrete a problemi che rendono difficoltosa la quotidianità. Il tratto di Via S. Agostino che sarà raggiunto dal  servizio è solo il primo passo. Intento della nostra Amministrazione è prolungare gli allacci raggiungendo il maggior numero di famiglie possibile. A tal fine stiamo lavorando alacremente in stretta collaborazione con la Società Italgas. Ringrazio di cuore Filippo Grimaldi ed i comitati dei cittadini della zona di S. Agostino con i quali stiamo portando avanti l’importante sfida per la diffusione di servizi fondamentali  in quest’area periferica”. 

Con i fatti –  conclude – dimostriamo che l’impegno preso con la cittadinanza di costruire una nuova Gaeta, a partire dalle periferie, dalle zone solitamente meno curate, intervenendo sulle mancanze del passato, in primis sull’arredo urbano e sulle opere di urbanizzazione primaria, non è mai stata attività di propaganda, ma volontà decisa di agire e lavorare per risolvere i problemi del territorio e garantire il  miglioramento complessivo della vivibilità cittadina. L’obbiettivo è sempre quello di definire il nuovo volto della città e favorire la crescita del suo tessuto socio – economico, migliorando la vivibilità cittadina attraverso capillari interventi di manutenzione e riqualificazione e la garanzia di servizi primari dappertutto, con lo sguardo sempre rivolto a politiche ecosostenibili per un’attenta tutela dell’ambiente;  valorizzando le sue potenzialità, le sue meraviglie paesaggistiche, storiche e artistiche; delineando un nuovo assetto urbanistico che favorisca il turismo, congeniale al territorio gaetano, non solo per morfologia ma anche per tradizione. In tale direzione stiamo lavorando dall’inizio del nostro mandato con ottimi risultati: finanziamenti per  oltre 15 milioni di euro sono stati  ottenuti e già investiti”.

About Giovanni Soldato 2964 Articoli
Giovanni Soldato, specialista della fotografia.... secondo lui, ottima penna sia in ambito sportivo ma soprattutto nell'ambito dei motori. Nato a Barberino del Mugello appena ha tempo mette le due ruote in pista. Collaboratore de Il Tabloid cura la provincia di Latina, le notizie nazionali e dall'estero.