6 dicembre 2016

Fiumicino – #stradepulite Accordo tra Anas e Comune per la rimozione dei rifiuti abbandonati lungo le strade statali

La convenzione, prima in Italia, testimonia la costruttiva cooperazione tra amministrazioni al servizio dei cittadini. Stabilisce anche la videosorveglianza delle aree di abituale scarico illegale di rifiuti

Anas e Comune di Fiumicino hanno concordato – con una convenzione sottoscritta oggi – un piano volto alla rimozione dei rifiuti abbandonati lungo le strade statali, che si affianca a quello di potenziamento e messa in sicurezza del sistema stradale ricadente nel Comune.

Si tratta di un progetto pilota, attuato da Anas per la prima volta in Italia, che testimonia la costruttiva cooperazione tra le amministrazioni al servizio dei cittadini. L’esperimento parte da Fiumicino in quanto “porta d’Italia”, per la presenza dell’aeroporto internazionale “Leonardo da Vinci”.

L’obiettivo di Anas è quello di estendere il progetto pilota anche su scala nazionale per affrontare insieme agli Enti locali il grave fenomeno dell’abbandono dei rifiuti lungo le strade statali e coordinare gli interventi di raccolta e smaltimento, anche per superare le diverse interpretazioni normative in materia.

Secondo quanto concordato nella convenzione, il comune di Fiumicino espleterà il servizio di rimozione e smaltimento dei rifiuti solidi urbani abbandonati lungo la rete stradale di competenza Anas, ricadente nel Comune di Fiumicino, entro 5 giorni dalla segnalazione da parte di Anas, per un massimo di 12 interventi all’anno. La rimozione di rifiuti speciali e/o pericolosi potrà essere effettuata su specifica richiesta di Anas e previa apposita valutazione e acquisizione degli eventuali pareri preventivi previsti dalla legge. Nel caso in cui l’intervento di rimozione dei rifiuti possa costituire pericolo per la sicurezza stradale, Anas assicurerà la necessaria assistenza con mezzi e operatori.

Anas provvederà, inoltre, all’installazione di telecamere di controllo delle aree lungo le strade di propria competenza, oggetto del fenomeno di abbandono dei rifiuti, anche allo scopo di individuare i trasgressori.

I costi derivanti dal servizio di raccolta e trasporto saranno ripartiti al 50% tra Anas e Comune di Fiumicino con un tetto massimo di spesa di 20mila euro l’anno.

Il protocollo avrà una durata di tre anni che decorreranno dalla data in cui il Comune di Fiumicino provvederà all’attivazione del servizio mensile di raccolta e smaltimento dei rifiuti abbandonati lungo la rete Anas.

About Emanuele Bompadre 8249 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.