9 dicembre 2016

Colonna – Bilancio, mantenuti gli stessi livelli di servizi nonostante i tagli

L’Amministrazione comunale nella seduta di Consiglio di ieri mattina ha chiuso in anticipo la partita sul bilancio di previsione 2016-2018 approvando questo fondamentale strumento di programmazione economico-finanziaria con il voto compatto della maggioranza e l’astensione della minoranza.

E’ il primo documento redatto secondo i nuovi schemi previsti dall’armonizzazione dei sistemi contabili della Pubblica Amministrazione, seguendo un percorso di riforma che tende a rendere i bilanci più omogenei, confrontabili e aggregabili tra loro, con l’obiettivo di tenere sotto controllo la finanza pubblica per il rispetto dei rigidi parametri fissati dalla Comunità Europea.

“Siamo molto soddisfatti” commenta Roberto De Filippis, assessore alle politiche di bilancio “perché, nonostante i tagli sui trasferimenti agli Enti Locali, ingenti e continuativi, la crisi che ha colpito l’economia con previsioni di entrata sempre più basse, siamo riusciti a mantenere lo stesso standard di servizi offerti nel periodo pre-crisi. Grazie ad un’attenta politica di riduzione dei costi iniziata già da anni, improntata all’efficientamento della spesa e ad una ricerca sempre più attenta di risorse esterne, siamo riusciti a redigere un bilancio che ci permetterà di continuare la realizzazione degli ambiziosi obiettivi che ci siamo prefissati”.

Tra le novità normative introdotte quest’anno c’è il superamento del patto di stabilità e nuovi vincoli di pareggio da calcolare in termini di competenza tra entrate e spese finali e un aumento degli accantonamenti nel Fondo crediti di dubbia esigibilità che ha l’obiettivo di vincolare quella parte di entrate hanno difficoltà di incasso.

Per i cittadini un vantaggio immediato è dato dall’abolizione della TASI per la prima casa, operazione a saldo zero per le amministrazioni comunali.

Sul piano delle opere pubbliche si prevede il completamento della scuola media, l’inizio dei lavori di manutenzione straordinaria sulla scuola elementare e la prosecuzione del restauro di Palazzo Colonna. Un buon investimento è stato fatto sull’impianto di pubblica illuminazione che prevede l’installazione di lampade a LED, che garantiranno un consistente risparmio sulla “bolletta energetica” e una migliore visibilità e sicurezza.

C’è da dire che all’ultimo momento, a consiglio iniziato, la minoranza ha ritirato un emendamento che proponeva di realizzare tre progetti relativi al turismo, alla formazione e allo sviluppo economico per un ammontare complessivo di 60.000 euro sottraendo risorse importanti alle Politiche sociali.

“Fare politiche sociali non significa fare assistenzialismo, come hanno sintetizzato i nostri colleghi di opposizione, ma garantire un sistema integrato di interventi e servizi sociali che assume la persona come fine e mezzo dello sviluppo. Ribadiamo, anche se ciò richiede notevoli sforzi, l’intenzione di mantenere gli standard dei servizi resi lo scorso anno per quanto riguarda un ambito molto delicato come l’assistenza educativa scolastica a bambine e bambini diversamente abili, mentre sarebbe auspicabile un maggiore investimento nel servizio di assistenza domiciliare per la realizzazione di una progettualità più efficace e a lungo termine. Le persone non sono un peso ed è nostro dovere sostenerne la crescita individuale e la loro inclusione” ha dichiarato la Consigliera Gabriella Giuliani delegata alle politiche sociali.

“Vorrei ringraziare l’assessore De Filippis in primis” aggiunge Augusto Cappellini “tutti i consiglieri e tutto il personale per l’ottimo lavoro svolto. Nonostante i sacrifici che siamo costretti a sostenere giornalmente stiamo portando​ avanti tutti i punti del​ nostro programma” conclude ​il sindaco.

 

About Samantha Lombardi 4032 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it