4 dicembre 2016

Calcio – Allievi provinciali B Ssd Colonna, Dinari: “Cerchiamo di chiudere al meglio la stagione”

Cinque turni alla fine del campionato, ma gli Allievi provinciali fascia B del Colonna scenderanno in campo solo tre volte. “Colpa” dei ritiri di due squadre (l’incrocio previsto con una delle due regalerà pure punti ai castellani del presidente Giancarlo Urgolo), ma mister Andrea Dinari chiede comunque ai suoi ragazzi un finale di stagione a testa alta. «Siamo al sesto e complessivamente la stagione è da considerare già positiva anche perché a dicembre abbiamo perso qualche elemento e la squadra ne ha un po’ risentito. Siamo stati inseriti in un girone molto duro, con avversari abituati a fare categorie di livello superiore e alla fine il gruppo ha sempre espresso una sua identità. Ora mancano queste tre partite e davanti a noi ci sono l’Atletico Monteporzio (che ha quattro punti di vantaggio, ndr) e la Lupa Frascati (a +6). Cerchiamo di chiudere al meglio e poi tireremo le somme». Nell’ultimo turno gli Allievi provinciali fascia B del Colonna hanno battuto per 4-2 la Vis Roma nel match giocato sul campo amico del “Tozzi”. «Non è stata una partita semplice perché gli avversari, sebbene fossero in una posizione di bassa classifica, hanno provato a giocarsela con coraggio. Siamo andati due volte in vantaggio in un primo tempo per la verità non bello dal punto di vista della prestazione e la Vis Roma ci ha ripreso in entrambi i casi. Poi nella ripresa loro sono calati e noi abbiamo fatto valere la maggior qualità». Per il Colonna sono andati a bersaglio Fornari, Litta, Columbro e Rotariu: un buon viatico in vista del prossimo complicatissimo match. «Sabato (calcio di inizio alle ore 18, ndr) saremo ospiti del Ferentino, seconda forza del girone – ricorda Dinari – Un incontro sicuramente molto difficile, loro sono un’ottima squadra, ma cercheremo di fare la nostra partita e magari portar via qualche punto. Successivamente chiuderemo il campionato con gli importanti scontri con Sora e Vis Artena che sono le nostre più immediate inseguitrici».