5 dicembre 2016

Calcio – Serie D, Ostiamare sconfitta di misura. Lisai regala la vittoria alla Torres

Domenica senza sorrisi per l’ Ostiamare che, all’ Anco Marzio, cede di misura di fronte ad una Torres in festa invece grazie alla rete di Lisai, realizzata al 10′ della ripresa. Grande intensità e determinazione (ed anche molto interessanti giocate purtroppo non finalizzate adeguatamente) non sono bastate ai biancoviola per dare seguito al buon pari ottenuto a Budoni e così, al fischio finale del cosentino Vimercati, apparso non in grande giornata (e troppo permissivo nei confronti di alcuni calciatori ospiti davvero troppo fallosi), arriva la sconfitta in una gara che senza dubbio avrebbe meritato il segno X. Bisognerà lottare fino alla fine di queste 10 giornate che restano (come rimarcato a fine gara dal mister Chiappara) per giungere all’obiettivo della salvezza (lidensi a + 4 sulla zona playout), partendo dalla prossima, che vedrà i ragazzi di Ostia tornare in Sardegna, ed esattamente a Castiadas (sconfitto per 4 a 0 dal Budoni, ndr) per la penultima volta in quest’annata.
Anche questa domenica, come accaduto in tante occasioni precedenti, l’ Ostiamare era partita alla grande. Torres costretta sulla difensiva e lidensi pericolosi con la velocità di Piro, Massella e Angeletti, tanto che già al 5′ il gol sembrava cosa fatta. Cross teso di Angeletti, Maestrelli arriva per il tap-in ma viene anticipato di un soffio proprio al momento della stoccata, che sarebbe risultata fatale per il portiere ospite Fadda. I biancoviola insistono, cercando di dare la prima sterzata importante al match, ma in ripartenza la squadra di Sanna non è meno insidiosa, tanto che al 15′ Demartis prova a sorprendere Barrago, bravo però nella circostanza con il tuffo sulla sua destra volto a respingere la conclusione del numero 7 sassarese. Dopo 20 minuti positivi di Ostiamare, la situazione si assesta e le occasioni diminusicono anche se c’è spazio per un’altra situazione pericolosa, creata e malgestita da Scotto che si divora l’1 a 0 solo in area davanti a Barrago. I minuti passano e dopo 2 di recupero le squadre vanno al riposo sullo 0 a 0.
Inizia la ripresa e al 10′ arriva la doccia gelata per l’ Ostia. Dalla rimessa da sinistra, palla lanciata in area. Angeletti interviene per respingere, ma la sfera carambola sfortunatamente proprio sul destro di Lisai che, di prima intenzione, infila la sfera all’angolino, con Barrago sorpreso ma incolpevole nell’occasione (la palla è passata tra una selva di gambe ed ha terminato la corsa in fondo al sacco).
Da quel momento solo Ostiamare. I biancoviola si tuffano a testa bassa a caccia del pari, con tantissime situazioni potenzialmente pericolose ma non eclatanti. Eccezion fatta per un doppio tentativo di Angeletti, con deviazione decisiva di Fadda, mentre in un’altra situazione Piro colpisce al volo, dopo un batti e ribatti incredibile in area, trovando però solamente l’ennesimo angolo.
Fino alla fine è un monologo lidense sul piano della volontà, ma il gol non vuole saperne di arrivare, e al fischio finale c’è l’amarezza di una sconfitta che anche in questo caso sembra davvero eccessiva per quanto visto. Non è mancata l’intensità, non è mancata la determinazione, non è mancata la prestazione, ma ancora una volta sono mancati i punti e bisogna farli, a partire da Castiadas.

OSTIAMARE – TORRES 0-1
OSTIAMARE: Barrago, Succi (44’st Macellari), Angeletti, Mastrantonio, Catese (36’s t Ferri), Piroli, Piro, D’Astolfo (c), Massella, Ferrari (23’st Fraschetti), Maestrelli. A disp. Quattrotto, Ramacci, Rondoni, De Nicolò, Cesaretti, Kikabidze. All.: Roberto Chiappara. .
SEF TORRES: Fadda, Cafiero, Raucci (27’st Negro), Masala, Biondi, Cossentino, Demartis (c), Casini, Scotto (42’st Chelo), Lisai, Musto (34’st Gagliardini) A disp.: Adragna, Girardi, Della Guardia, Gueli, Marcangeli, Solinas. All.: Marco Sanna.
ARBITRO: Giacomo Vimercati di Cosenza. ASSISTENTI: Federico Suriani e Jacopo Goretti entrambi della sezione di Perugia.
MARCATORE: 10’st Lisai (T).

Riccardo Troiani