8 dicembre 2016

Calcio – Eccellenza, Città di Ciampino, Santoni: “La sfida all’Artena? La giochiamo col sorriso sul volto”

Il Città di Ciampino, capolista del girone B di Eccellenza, mette in gioco il suo primato. Nel giro di due domeniche, le prossime, la squadra dei presidenti Cececotto e Fortuna incontrerà prima la Vis Artena terza della classe (distante sette punti) e poi l’Anzio secondo (attualmente a meno uno). Un momento molto importante della stagione che arriva dopo cinque pareggi consecutivi conquistati tra fine dicembre e un mese di gennaio che non ha regalato vittorie alla squadra ciampinese. Domenica, però, cambia il mese e al Superga si augurano di poter centrare un grande risultato attraverso una prestazione importante. «Ci arriviamo sereni e tranquilli come tra l’altro bisogna sempre vivere una partita di calcio – dice Simone Santoni relativamente al match con l’Artena – Siamo consci dell’importanza della posta in palio, ma altrettanto convinti che il campionato non finirà né domenica, né dopo l’incrocio con l’Anzio. Finora abbiamo fatto una stagione al di sopra delle righe e dei nostri pronostici più rosei di inizio stagione, ma a questo punto siamo in ballo e non ci nascondiamo affatto». Sull’avversario di domenica l’analisi di Santoni è abbastanza chiara. «La Vis Artena ha un organico importante con un reparto offensivo che, per come interpreto io il gioco del calcio, è il più forte dell’intera Eccellenza visto che conta su gente come Scacchetti, dei due fratelli Monaco di Monaco, di Romagnoli e Valentino. Sono convinto che la Vis Artena darà comunque filo da torcere fino alla fine». I cinque pareggi consecutivi non lo tormentano più di tanto. «Abbiamo fatto un pesante richiamo di preparazione a dicembre, quando tra l’altro siamo stati lontani da gare ufficiali per venti giorni: sapevamo che poteva accadere, come tra l’altro è normale che succeda nell’arco di una stagione. Inoltre in alcune gare avremmo meritato di più e in altre, se non ci fosse stata una squadra con la giusta testa e carattere, avremmo sicuramente perso come per esempio a Morolo dove siamo andati immediatamente sotto di due reti». Tornando al big match con l’Artena, Santoni lo immagina così: «Mi auguro che sia una partita stellare dal punto di vista dello spettacolo, nel segno della lealtà sportiva e del rispetto dell’avversario. Noi dovremo entrare in campo con grande determinazione altrimenti rischieremo grosso, ma gare come questa e quella con l’Anzio si preparano da sole e quindi sono convinto che i ragazzi daranno il 100%».