6 dicembre 2016

Fiumicino – L’ultimo saluto a Franco Citti

Questa mattina si sono svolti i funerali di Franco Citti, indimenticabile attore romano che ha portato sul grande schermo la Roma proletaria e povera degli anni sessanta/settanta grazie anche alla geniale ma anche discussa direzione di Pier Paolo Pasolini.

Con il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e del sindaco di Fiumicino Esterino Montino in rappresentanza dell’amministrazione pubblica, la famiglia dell’attore e un commosso Ninetto Davoli che ha ricordato con affetto l’amico fraterno.

Molte le persone intervenute all’apertura della camera ardente a Villa Guglielmi ad omaggiare per l’ultima volta “quell’accattone” che è riuscito a trasmettere la moderna storia delle periferie romane dalla Casilina a Ponte Testaccio senza dimenticare la Marranella, luogo dove Franco è nato e cresciuto.

Con Franco Citti se ne va un altro pezzo del cinema neorealista, portato sul grande schermo da attori non professionisti che sono poi diventati dei grandi interpreti di un’ epoca che sembra lontana ma che in realtà ancora all’orizzonte e che  allungando un po’ il collo la si può ancora vedere, degli interpreti che ci hanno lasciato una testimonianza, un “come eravamo” della storia romana mettendola in evidenza e lasciando dei documenti indelebili non solo nel cinema.

 

About Emanuele Bompadre 8245 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.